Cosa direbbe Walt Disney se potesse vedere in cosa hanno trasformato la sua idea?

Cosa direbbe Walt Disney se potesse vedere in cosa hanno trasformato la sua idea?
Cosa direbbe Walt Disney se potesse vedere in cosa hanno trasformato la sua idea?

Walt Disney, l’imprenditore che ha creato la più grande etichetta di intrattenimento per bambini; il padre di Topolino, Paperino o Pippo. Il rivitalizzatore di storie classiche, il responsabile di successi cinematografici e televisivi impensabili prima di lui, il Elvis dell’animazione invece che della musica (“Prima di Elvis non c’era niente”, ha detto John Lennon), non ci crederesti vedendo cosa hanno fatto con il lavoro della loro vita.

I buoni ora sono i cattivi

Sarebbe rimasto impressionato in modo simile a come è stato impressionato Marty McFly In Ritorno al futuro 2 quando vede la sua città trasformarsi in un oscuro impero di proprietà del cattivo della storia. È quasi la stessa cosa che è successa con la Disney, dove i soliti cattivi stanno gradualmente diventando i buoni nel radicale “woke”. dei responsabili.

Walt Disney ha lasciato dire molte frasi. Quelle che mostrano l’anima di chi ha creato un’azienda con il suo spirito e le sue convinzioni, calpestando tutto questo nel presente. «Amo la nostalgia. Spero che non perderemo mai alcune cose del passato.”, ha detto: lo stesso anti-motto “si è svegliato”. «La vita è composta di luci e ombre. Non possiamo nascondere questa realtà ai nostri figli, ma possiamo insegnare loro che il bene può trionfare sul male”: una breve rassegna delle sue frasi più significative, immagine ed esempio dell’essenza dell’azienda originaria, evidenziano il lato opposto dell’attuale Disney.

L’attuale Disney un giorno ha deciso di mettere in guardia sul contenuto dei suoi film classici con i seguenti paragrafi: «Questo contenuto include rappresentazioni negative o contenuti inappropriati di persone o culture. Questi stereotipi erano errati allora e lo sono anche oggi. Invece di rimuovere questi contenuti, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, imparare e incoraggiare a parlarne per creare insieme un futuro più inclusivo. Disney si impegna a creare storie con temi stimolanti e motivanti che riflettano la grande diversità dell’esperienza umana In tutto il mondo”.

Se Walt Disney leggesse questo, sarebbe come quando Charlton Heston scoperto la testa della Statua della Libertà che spuntava dalla sabbia sulla spiaggia di Pianeta delle scimmie. “L’orrore, l’orrore…” ha scritto Giuseppe Corrado In Cuore di tenebra. Quell’orrore, che, tra l’altro, è l’orrore del colonialismo belga Il ministro della Cultura spagnolo si è “svegliato” si confronta con l’ispanicità. Questo è qualcos’altro, ma non è troppo lontano.

Un “passato dannoso”

C’è una società che si impone, non una società spontanea, libera e ideale, che si regola secondo giudizi di valore. Parallelamente a quella società cammina la Disney del 21° secolo. Una società democratica, si dice, si omologa promuove l’invalidazione di un passato selezionato e giudizi di valore contrari. La Disney ci dice categoricamente ciò che è negativo e inappropriato. La Disney denuncia gli stereotipi errati e riconosce un passato dannoso a favore di “un futuro più inclusivo”.

Walt Disney, per alleggerire la severità di questo testo, sarebbe come Paperino quando sbatte contro un muro e il suo becco si gira. Cosa penseresti vedendo che i genitori di oggi devono rivedere film sospetti? di indottrinamento negli antivalori che portano il loro stesso nome e che prima erano sinonimo di divertimento, insegnamento e valori? Bisogna ricordare che i moderni manager della compagnia promettevano più temi sessuali nei contenuti o che il 50% dei suoi personaggi dovevano appartenere a minoranze razziali.

“Un semplice topo”

La sorpresa e la delusione sarebbero soprattutto capitali per Walt Disney, che rimarrebbe ancora più stupito, se possibile, quando guarda come la prospera azienda che ha lasciato è diventata anche un’azienda impoverita, denaro perdente invece che vincitore. Un’impresa triste e oscura, invece che felice e luminosa: l’atroce travisamento dell’impero che, come disse lo stesso Disney, “iniziò quando disegnai un semplice topo”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Warner e DC confermano il sequel di Batman Ninja, il film anime diretto dal creatore di Afro Samurai