“È una rottura di palle.” Il regista di ‘Il fuggitivo’ ha criticato aspramente Steven Seagal, ma non è l’unico ad aver criticato aspramente la star del cinema d’azione

“È una rottura di palle.” Il regista di ‘Il fuggitivo’ ha criticato aspramente Steven Seagal, ma non è l’unico ad aver criticato aspramente la star del cinema d’azione
“È una rottura di palle.” Il regista di ‘Il fuggitivo’ ha criticato aspramente Steven Seagal, ma non è l’unico ad aver criticato aspramente la star del cinema d’azione

“Mal di denti.” Con queste parole semplici ma perfettamente illustrative, il regista Andrew Davis, noto per film come l’iconico “Il fuggitivo”, ha descritto Steven Seagal. Davis e l’attore e artista marziale hanno collaborato al debutto di quest’ultimo “Above the Law” e “High Alert”, dopo di che il loro amore si è interrotto per averlo usato così tanto e la presunta maleducazione di Seagal.

Steven il Doloroso

Durante una conversazione in occasione del 30° anniversario della prima di ‘Il fuggitivo’, il regista ha spiegato come l’agente Michael Ovitz, allievo di Steven Seagal, che fu istruttore di aikido a metà degli anni ’80credeva che il suo sensoi potrebbe diventare una star di Hollywood: “Ho avuto un incontro con la Warner Bros. e mi hanno detto: ‘Vogliamo farti incontrare questo ragazzo, Steven Seagal’. Ho detto: ‘Chi è Steven Seagal?'”.

Secondo il regista, dopo il tentativo di Ovitz, ha incontrato personalmente Seagal, che Era rimasto incantato dal lavoro di Davis su “Code of Silence” —con Chuck Norris—. “[Seagal] Ha detto: “Ho visto Code of Silence e voglio che tu diriga il mio film”. Ho detto: ‘Beh… puoi recitare?'”.

La risposta di Seagal deve essere stata positiva, perché Nel 1988 uscì “Above the Law”.lanciando l’attore ora anche lui verso la celebrità.

“È uscito Above the Law e Steven è diventato una grande star da un giorno all’altro. Non assomigliava a nessun altro con quella coda di cavallo e le mosse dell’aikido. Lo ha davvero catapultato.”

Quattro anni dopo, Andrew Davis e Steven Seagal riuniti in “High Alert”, ma l’esperienza è stata molto, molto diversa. Qualcosa che spiegherebbe perché in ‘Il fuggitivo’ abbia ripetuto la sua collaborazione con Tommy Lee Jones e non con quello con la coda di cavallo.

“Era una rottura di palle.” Era diventato arrogante. Tommy Lee [Jones] Appare molto più in High Alert che in Steven Seagal! Ma tutto ha funzionato: High Alert è diventato il film più importante di Seagal, e lui mi ha procurato Il fuggitivo.”


Ma fai attenzione, perché Non solo Davis ha avuto parole negative nei confronti dell’attore. Anthony Hickox, che ha diretto Seagal nel film del 2005 “Under Control”, ha parlato con Dread Central della loro dinamica sul set.

“È un incubo! È impossibile; non si presenta, si rifiuta di dire le battute scritte, è semplicemente ridicolo. Mi sono seduto mentre lo stavo girando e ho detto: ‘Sono un regista migliore di questo, ‘ quindi ci sono tornato.” quello che mi piace fare, ovvero scrivere e dirigere horror.

L’elenco dei detrattori del comportamento di Steven Seagal sembra infinito. Giovanni Leguizamo ha detto di lui che è a “bullo” e Brian Coxche ha lavorato con lui in ‘Glimmer Man’, lo ha scritto nelle sue memorie “Steven Seagal è tanto ridicolo nella vita reale quanto appare sullo schermo”. Quando il fiume fa rumore così forte, e così tante volte, è ovvio che porti dell’acqua…

Via | yahoo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Data di uscita di ‘The Hole 2’ su Netflix e primo trailer [VIDEO]
NEXT Eugenio Derbez annuncia il suo ritorno nei panni di ‘Asino’ da ‘Shrek 5’ | Shrek 5 | Quando esce Shrek 5? | film | Eugenio Derbez | | SPETTACOLI