Cinque scheletri umani trovati fuori dalla casa del leader nazista in Polonia

(CNN) — Un gruppo di archeologi ha portato alla luce gli scheletri di cinque persone senza mani e piedi in un’ex base militare nazista in Polonia.

La scoperta è avvenuta in un centro di comando nazista noto come Tana del lupo a Gierloz, nel nord-est della Polonia, dopo che il gruppo ha portato alla luce un frammento di teschio umano durante uno scavo il 24 febbraio e ha allertato le autorità locali, che hanno deciso di effettuare ulteriori ricerche.

I resti appartenevano a tre adulti, un adolescente e un neonato, secondo una dichiarazione pubblicata giovedì dalla Fondazione Laterbra, un’organizzazione storica con sede nella città polacca di Danzica.

I resti sono stati ritrovati in quello che sembra essere un vecchio bagno. Credito: Fondazione Laterbra Polonia.

I cinque corpi furono posti uno vicino all’altro, rivolti nella stessa direzione, all’esterno di una casa occupata dal comandante nazista Hermann Göring, un pilota di caccia durante la prima guerra mondiale che divenne uno dei leader nazisti più potenti del mondo amico intimo di Adolf Hitler.

Accanto a loro sono stati trovati assi bruciati e resti di infrastrutture fognarie, ma non sono state trovate tracce di vestiti, secondo la dichiarazione.

Adrian Kostrzewa, membro del consiglio di amministrazione della fondazione, ha detto alla CNN che la squadra inizialmente pensava che stessero scavando un vecchio bagno quando hanno trovato dei tubi sottoterra.

La polizia polacca sta indagando sul ritrovamento. Credito: Fondazione Laterbra Polonia.

Tuttavia, in seguito trovarono ceneri e una chiave bruciata, prima di trovare il frammento di teschio.

“È stato molto sorprendente”, ha detto Kostrzewa.

La fondazione è in attesa di conoscere i risultati di un’indagine della polizia sui resti, quindi molte domande rimangono ancora senza risposta.

“Ci sono molte teorie sul motivo per cui non hanno mani e piedi”, ha detto Kostrzewa. “In questo momento è molto difficile dirlo.”

Il sito degli scavi si trova all’esterno di una casa all’interno della Tana del Lupo. Credito: Fondazione Laterbra Polonia.

Il prossimo passo importante sarà determinare l’età dei resti attraverso la datazione al radiocarbonio, ha aggiunto.

La Tana del Lupo, costruita deliberatamente a chilometri di distanza dalla civiltà nelle foreste della Polonia nord-orientale, era il quartier generale del fronte orientale nazista di 6,5 chilometri quadrati (2,5 miglia quadrate).

Secondo la fondazione, la base era una delle più grandi del suo genere in Europa.

“L’unicità di questa scoperta sta nel fatto che i corpi sono stati ritrovati nelle strutture del complesso più sorvegliato del Terzo Reich”, spiega il comunicato.

Hitler trascorse lì quasi tre anni in totale.

Secondo la fondazione, la fortezza fu il luogo dell’Operazione Valchiria, un tentativo di omicidio contro Hitler nel luglio 1944, prima di essere distrutta nel gennaio 1945 per evitare che cadesse nelle mani dell’avanzata dell’esercito sovietico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Regno Unito: Sunak annuncia elezioni anticipate per il 4 luglio | Il lavoro è favorito
NEXT Più di 280 milioni di migranti segnano il movimento globale del 21° secolo