Dopo 20 anni di deposito, la Marina degli Stati Uniti ha restaurato un Marine A-4M Skyhawk

Cercando di preservare l’eredità storica degli aerei con una lunga storia nelle Forze Armate degli Stati Uniti, la Marina degli Stati Uniti, attraverso il Fleet Readiness Center East (FRCE), ha restaurato un caccia Douglas A-4M Skyhawk che apparteneva al Corpo dei Marines ed era stato in deposito per 20 anni. Così ha potuto riferire il Naval Air Systems Center (NAVAIR) in una recente pubblicazione in cui ha fornito i dettagli del lavoro svolto e la destinazione dell’aereo in questione.

Il restauro dell’A-4M è stato effettuato dal personale del Fleet Readiness Center East (FRCE) della Marina degli Stati Uniti, situato nella Carolina del Nord. Più precisamente, nelle strutture appartenenti alla Cherry Point Air Station del Corpo dei Marines (USMC). Tra i tanti compiti e capacità di cui dispone il personale dell’unità c’è la preparazione, con lavori di fusoliera e verniciatura, di vari velivoli. Tuttavia, gli artigiani della FRCE hanno avuto l’opportunità di viaggiare indietro nel tempo con l’arrivo di un A-4M Skyhawk, rimasto in deposito per 20 anni, essendo la prima opportunità in cui il personale avrebbe svolto questo tipo di compito. Anche simbolicamente, l’FRCE ha ospitato anche molti Skyhawk che hanno ricevuto compiti di manutenzione fino al loro pensionamento nel 2003.

I lavori, grazie alle fotografie diffuse, mostrano lo stato originale in cui l’A-4M fu ricevuto dopo aver trascorso 20 anni in deposito. Ciò richiese diversi interventi sulla fusoliera e sulla verniciatura, che dovevano replicare lo schema originale con cui il velivolo volava nel Corpo dei Marines in quanto facente parte dello Squadrone VMA 223, rispettando le insegne e i toni in uso in quegli anni.

Significava anche una riunione tra personale diverso con lo Skyhawk dopo decenni. Ciò è stato espresso da Stephen T. Gurley, che attualmente ricopre il ruolo di capo della filiale del Critical Item Management Team del Fleet Support Team presso FRCE, affermando che: “La piattaforma A-4 è stata la prima su cui ho lavorato alla FRC East nel 1991, e ho trascorso molto tempo lavorandoci sopra“, ha espresso. Aggiungendo: “Ho viaggiato in diversi squadroni nel corso degli anni ’90 per riparare gli A-4, e ora sentirne parlare è emozionante. Riporta i ricordi“.

Allo stesso tempo, anche se non è il primo lavoro di questo tipo realizzato con aerei storici, questo è stato il primo A-4M restaurato dall’unità della Marina degli Stati Uniti, presentando sfide in termini di verniciatura unica.

“Questo è il quarto aereo storico che restauriamo per la base aerea, ma il primo A-4”, ha affermato Jeffrey Mitchell, pianificatore dell’Aircraft Transfer Branch. “Questo progetto è stato scelto per onorare il Marine Attack Squadron 223 qui alla base, che volò sugli A-4 fino all’87 quando ricevettero il loro primo AV-8 da McDonald-Douglas“.

Di fronte a quest’ultimo, l’omaggio allo Squadrone VMA 223 acquista rilevanza poiché questo è stato l’ultimo squadrone A-4M Skyhawk operativo sulla costa orientale fino al suo ritiro definitivo nel 2023. Così, dopo aver completato l’ampio restauro, l’aereo può essere visto come monumento statico presso la stazione aerea del Corpo dei Marines a Cherry Point, uno degli ultimi luoghi di riposo in cui il sistema d’arma serviva le forze armate statunitensi.

*Fotografie: NAVAIR.

Potrebbe interessarti L’esercito americano ha presentato il veicolo da combattimento M2A4E1 dotato del sistema di protezione attiva Iron Fist

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Feijóo toglie il PP dall’ostracismo in Catalogna | Elezioni Catalogna 12M
NEXT La giustizia panamense appoggia in extremis la candidatura di José Raúl Mulino, il delfino di Martinelli