La Bielorussia ritiene inutile la conferenza di pace sull’Ucraina senza la presenza russa

La Bielorussia ritiene inutile la conferenza di pace sull’Ucraina senza la presenza russa
La Bielorussia ritiene inutile la conferenza di pace sull’Ucraina senza la presenza russa

La conferenza di pace sull’Ucraina, prevista per giugno in Svizzera, non ha senso senza la partecipazione della Russia, ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri bielorusso Sergej Aleinik.

Vorrei sottolineare l’inutilità delle iniziative recentemente ascoltate dalla Svizzera per convocare un vertice di pace sull’Ucraina senza la partecipazione della Russia, che non ha prospettive, perché semplicemente non intende raggiungere un accordo concreto, ha detto il ministro degli Esteri bielorusso la stampa.

Il ministro ha osservato che la Bielorussia non è stata invitata a partecipare alla conferenza, aggiungendo che qualsiasi soluzione pacifica a questo conflitto e qualsiasi discussione sulla sicurezza europea ed eurasiatica senza la partecipazione di Russia e Bielorussia sono assolutamente inutili.

La Svizzera terrà una conferenza di pace sull’Ucraina il 15 e 16 giugno a Burgenstock, vicino alla città di Lucerna.

Il portavoce dell’ambasciata russa a Berna, Vladimir Jojlov, ha sostenuto che il vertice è un’altra opzione per promuovere una formula di pace “non praticabile” del presidente dell’Ucraina, Vladimir Zelenskyj, “che non tiene conto degli interessi russi”.

Allo stesso tempo, il ministro degli Esteri svizzero Ignazio Cassis ha sottolineato che “nessun processo di pace può essere portato avanti senza la Russia”.

Il suo omologo russo, Sergei Lavrov, ha avvertito che l’eventuale presentazione di un “ultimatum collettivo” alla Russia alla conferenza svizzera sull’Ucraina annulla ogni possibilità di successo dell’evento.

Nel novembre 2022, Zelenskyj ha presentato la sua formula di pace, con 10 sezioni, tra cui: sicurezza radiologica e nucleare; la sicurezza alimentare; Sicurezza energetica; così come il rilascio di prigionieri e deportati.

Si riferisce anche all’attuazione della Carta delle Nazioni Unite; il ritiro delle truppe russe e la cessazione delle ostilità; giustizia; ecocidio e tutela ambientale; prevenzione dell’escalation; e la conferma della fine della guerra.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La battaglia di Diên Biên Phu segna la fine della presenza francese in Indocina
NEXT Per “chicoteating”: il caso di una ragazza di 18 anni che ha pugnalato e bruciato suo padre dopo averla sorpresa in un atto sessuale con il suo fidanzato