Elezioni a Panama: i candidati hanno invitato la popolazione a votare e ad occuparsi dei voti

Elezioni a Panama: i candidati hanno invitato la popolazione a votare e ad occuparsi dei voti
Elezioni a Panama: i candidati hanno invitato la popolazione a votare e ad occuparsi dei voti

Il candidato presidenziale di Realizing Goals, José Raúl Mulino, dopo aver votato alle elezioni generali di Panama City (AP Photo/Matías Delacroix)

I candidati alla Presidenza di Panama alle elezioni generali di questa domenica Hanno deciso di invitare i cittadini a votare e di prendersi cura di loro durante il processo di conteggio.che in questo Paese è gestito da un ente civile.

Otto candidati concorrono per la presidenza panamense in queste elezioni generali, nelle quali saranno eletti anche i deputati nazionali e regionali, nonché i governi municipali.

Hanno una possibilità di vittoria, secondo i pochi sondaggi disponibili, José Raúl Mulinoil delfino dell’ex presidente squalificato Ricardo Martinelli (2009-2014) e candidato per l’alleanza dei partiti Realizing Goals (RM) e Alianza; Ricardo Lombanadal Movimento dell’Altra Via (Moca); Romulo Rouxdell’alleanza dei partiti Cambiamento Democratico (CD) e Partito Panameñista (PPa), e l’ex presidente Martin Torijosdel Partito Popolare (PP).

“Oggi siamo tutti panamensi, andiamo a votare in modo civico e pacifico (…) l’appello non è solo per l’intera popolazione, l’appello è per i giovani, ad uscire e votare in massa”, ha dichiarato Lombana. , il candidato anti-sistema e il primo candidato presidenziale a votare questa domenica.

Lo ha chiesto anche Lombana, 50 anni, che ha votato al centro congressi Atlapa della capitale, il più grande seggio elettorale del Paese con più di 25mila elettori qualificati “occhio a Cristo” durante lo spoglio dei votiche è responsabile del National Scrutiny Board (JNE), un organismo composto da membri della società civile temporaneamente insediato per le elezioni presidenziali.

Ricardo Lombana, candidato del Movimento dell'Altra Via (REUTERS/Daniel Becerril)
Ricardo Lombana, candidato del Movimento dell’Altra Via (REUTERS/Daniel Becerril)

Ad Atlapa ha votato anche José Raúl Mulino, designato candidato alla presidenza dopo la squalifica di Martinelli. condannato a più di 10 anni di carcere per riciclaggio di denaro e da febbraio gli è stato concesso asilo presso l’ambasciata del Nicaragua per evitare l’arresto.

Il Mulino invita a “votare in tranquillità e ad avere cura dei vostri voti”e ha espresso che “sì” ha fiducia nel TE come garante della correttezza del processo elettorale, al quale si candida senza una formula per la carica di vicepresidente, uno dei motivi per cui la sua candidatura è stata contestata davanti alla Corte Suprema, che alla fine ha approvato la sua partecipazione al concorso.

Interrogato sulla situazione di Martinelli, accusato a Panama per le tangenti della Odebrecht e imputato in Spagna per un caso simile con l’impresa edile FCC, Mulino si è limitato a rispondere: “Oggi è il giorno delle votazioni, amico, voteremo e vinceremo”.

Rómulo Roux ha chiesto ai cittadini di assicurarsi che la scheda elettorale contenga le due firme dei rappresentanti dei seggi elettorali necessario per evitare che il voto venga dichiarato nullo.

Ha ricordato che nelle elezioni del 2019, nelle quali è arrivato secondo con poco più di 2 punti di differenza, si è registrato un “record” di voti nulli, ha affermato che nel processo attuale “quei margini molto piccoli (di voti tra i vincitori e la seconda) si ripeteranno”, quindi “ogni voto conta”e ha sottolineato la sua fiducia nel Tribunale elettorale.

Quasi tre milioni di panamensi sono chiamati a votare questa domenica (REUTERS/Daniel Becerril)
Quasi tre milioni di panamensi sono chiamati a votare questa domenica (REUTERS/Daniel Becerril)

“Nonostante tutte le difficoltà che questo processo ha avuto (…) i panamensi sanno che oggi è il loro giorno, oggi è la loro decisione, oggi è il momento in cui Dio per primo andiamo tutti a votare con grande fede, con una grande speranza e abbiamo iniziato una nuova vita”, ha detto ai giornalisti l’ex presidente Torrijos.

Da parte sua, il candidato del Partito Rivoluzionario Democratico (PRD) al governo e attuale vicepresidente, José Gabriel Carrizoha assicurato che la “macchina” della sua formazione è “attivata al 100%” per garantire una nuova vittoria.

Così Carrizo, situato nella coda dei pochi sondaggi effettuati, Ha chiesto al partito di uscire “per cercare la nostra gente e portarla a votare”. e dalle quattro del pomeriggio (quando chiuderanno i tavoli) per occuparsi del voto”.

Il presidente del Tribunale Elettorale (TE), Alfredo Giuncaha dichiarato che le prime ore delle votazioni si sono svolte durante il normale funzionamento e ha ricordato che 25 organizzazioni nazionali e straniere hanno osservato le elezioni.

(Con informazioni da EFE)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Colombia ha un reattore nucleare a Bogotà
NEXT Il governo israeliano ha annunciato la chiusura della rete Al Jazeera nel Paese