Hanno ritrovato i corpi dei surfisti dispersi in Messico: erano in un pozzo profondo più di 15 metri

Hanno ritrovato i corpi dei surfisti dispersi in Messico: erano in un pozzo profondo più di 15 metri
Hanno ritrovato i corpi dei surfisti dispersi in Messico: erano in un pozzo profondo più di 15 metri

Le autorità del Stato messicano della Bassa California ha riferito questo sabato che esiste un “alto grado di probabilità” che ciò Tre corpi ritrovati in un pozzo sono due australiani dispersi e un americano la settimana scorsa.

Il procuratore María Elena Andrade ha detto ai giornalisti che i corpi, prelevati venerdì da un pozzo in una scogliera, sono in uno “stato avanzato di decomposizione”, il che complica la loro piena identificazione.

“Tuttavia, Per quanto riguarda il suo abbigliamento e alcune caratteristiche come i capelli lunghi e alcune descrizioni fisiche specifiche, abbiamo un’alta probabilità.”ha risposto alla domanda espressa se potessero essere i tre stranieri denunciati come dispersi.

Le autorità messicane, in collaborazione con l’FBI e il consolato australiano, stanno indagando sulla sorte dei fratelli australiani Jake e Callum Robinson e del loro amico americano Jack Carter.

I tre appassionati di surf Sono stati visti l’ultima volta il 27 aprile a Bocana de Santo Tomáslocalità turistica nel comune di Ensenada, nello stato della Bassa California, al confine con gli Stati Uniti.

La zona dove sono stati ritrovati i corpi.

Anche se i corpi sono stati ritrovati nella stessa zona turistica nelle prime ore dell’altro ieri, l’asperità del terreno ha ritardato di diverse ore il loro recupero. Sul posto è stato ritrovato un altro corpo, ha confermato la procura, ma gli studi effettuati hanno stabilito che era lì da tempo, quindi non c’entra niente con il caso dei surfisti.

Andrade ha spiegato che il pozzo dove sono stati trovati È profondo più di 15 metri e potrebbe essere utilizzato dai criminali per nascondere i resti delle loro vittime.

Per quanto riguarda le indagini sulla scomparsa dei giovani, il pubblico ministero ha affermato che uno di loro è il tentata rapina al camion sul quale viaggiavano.

Giovedì le autorità hanno riferito che a Bocana de Santo Tomás è stato ritrovato un veicolo tipo pick-up bianco con targa della California, Stati Uniti, sul quale viaggiavano le persone scomparse. Il camion è stato bruciato in una zona vicina.

Polizia Stradale arrestato tre persone presumibilmente legate a questo caso è avvenuto nelle località della Bassa California – uno stato con la presenza di gruppi criminali – visitate da numerosi viaggiatori americani.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Crolla un ristorante sulla spiaggia di Maiorca, quattro morti e 16 feriti
NEXT Questi sono i vantaggi di consumare un “shot di zenzero” a stomaco vuoto ogni giorno