Un autobus è caduto in un fiume, è affondato e sono morti sette passeggeri

Immagini drammatiche sono state viste questo venerdì nel centro della città russa di San Pietroburgodove l’autista Un autobus ha perso il controllo, è finito in un fiume ed è affondato. Sono morte almeno sette persone.

La registrazione di una telecamera di sicurezza ci ha permesso di vedere il momento esatto in cui l’autobus con i passeggeri fa una curva, si scontra con un’auto, si schianta contro la barriera del famoso “Ponte dei Baci” e sprofonda nel fiume Moika in pochi secondi .

Sebbene il primo rapporto del Ministero russo per le situazioni di emergenza parlasse di tre morti, quattro persone “clinicamente morte” e altre due in gravi condizioni, le autorità russe hanno finito per confermare la morte di sette persone.

In totale, i sommozzatori hanno tirato fuori nove vittime dall’autobus affondato attraverso i finestrini e in alcuni casi hanno rianimato i feriti sul tetto del trasporto pubblico stesso.

L’autista e una dozzina di occupanti del veicolo – si trattava di una ventina di passeggeri – sono riusciti a scendere da soli, evitando così una grave tragedia.

L’autobus è finito completamente affondato nel fiume Moika, che aveva l’acqua “ghiacciata” a causa dell’ondata di freddo che si è abbattuta sul Paese. Foto: EFE

La temperatura dell’acqua nei canali della città baltica è più bassa del solito, dato che in questi giorni la Russia sta vivendo un’ondata di freddo anomala per questo periodo dell’anno.

In effetti, lo hanno ammesso diverse persone che si sono tuffate in acqua per aiutare i feriti l’acqua era “ghiacciata” e la visibilità era praticamente nulla.

Secondo la Commissione Trasporti municipale, l’autista ha perso il controllo, ha investito diverse auto parcheggiate sul bordo della strada, ha fatto una brusca svolta e si è schiantato nel fiume.

Per tale motivo, l’autista è stato arrestato e il Ministero dell’Interno ha annunciato che a procedimento penale per imprudenza che ha causato più di due morti, il che potrebbe significare fino a cinque anni di carcere.

Le autorità stanno indagando se l’autista abbia subito un problema di prima dell’incidente, nel quale ha addirittura danneggiato l’autobus. quasi si scontrò con una nave che stava navigando lungo il fiume.

È stato aperto un procedimento penale anche contro la compagnia di autobus, che era stato multato più voltea cui bisogna aggiungere che la moglie dell’autista ha riferito di averlo costretto a lavorare per molte più ore del previsto.

Il leader socialdemocratico della Duma russa o Camera dei deputati, Sergei Mironov, ha espresso la sua indignazione per il fatto che l’autista provenisse dall’Asia centrale, e chiamato a vietare agli immigrati di lavorare nei trasporticome nell’istruzione, sebbene l’autista abbia la cittadinanza russa.

Una gru ha tirato fuori l’autobus dall’acqua. Foto: EFE

Secondo la stampa, tra le quattro persone che si sono gettate in acqua per salvare gli occupanti dell’autobus c’erano tre daghestani e un uzbeko.

L’autobus, tirato fuori dall’acqua con l’aiuto di una gru, è caduto da un ponte costruito nel XVIII secolo, ma ricostruito in metallo nel XIX secolo e ammodernato all’inizio del XX.

Il cosiddetto “Ponte dei Baci” si trova a poca distanza dal Teatro Marinsky di San Pietroburgo, capitale culturale della Russia, nota per i suoi numerosi canali.

Con informazioni da EFE e AFP

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il dettaglio fondamentale che dovete assolutamente sapere sulla pensione vedovile
NEXT Regno Unito: cresce lo scandalo per il caso del sangue infetto e migliaia di persone verranno risarcite