I 21 membri dell’equipaggio della nave schiantatasi sul ponte di Baltimora non sono ancora riusciti a sbarcare

I 21 membri dell’equipaggio della nave schiantatasi sul ponte di Baltimora non sono ancora riusciti a sbarcare
I 21 membri dell’equipaggio della nave schiantatasi sul ponte di Baltimora non sono ancora riusciti a sbarcare

Il forte scoppio è stato seguito da una nuvola di fumo che si è alzata mentre una grande sezione metallica del Francis Scott Key Bridge di Baltimora, attaccato alla nave mercantile Dali, è caduta in acqua.

È successo lunedì. Si è trattato di un’esplosione controllata che ha cercato di rimuovere le parti del ponte che tenevano la nave incagliata sotto un enorme mucchio di metallo da quando la Dali si è scontrata con il ponte il 26 marzo, provocandone il crollo, nonché la morte di sei persone che lavoravano in quella struttura.

In queste sette settimane il traffico fluviale da e per il porto di Baltimora è stato parzialmente bloccato, ma anche i 21 membri dell’equipaggio di quella nave, quasi tutti di nazionalità indiana, sono stati confinati sulla Dali. Non sono riusciti a lasciare la nave nemmeno durante la detonazione controllata.

Le autorità (e l’equipaggio) sperano che la demolizione segni l’inizio della fine di un lungo processo che ha lasciato i 21 uomini a bordo intrappolati e isolati dal mondo, a migliaia di chilometri dalle loro case.

Per ora, però, non è chiaro quando potranno tornare a casa.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tra magazzini e cortei, il Petrismo punta alla rielezione
NEXT Hamas annuncerà presto un accordo con la proposta di mediazione egiziana: rapporto