La vita del primo ministro slovacco non è più in pericolo dopo l’attentato

La vita del primo ministro slovacco non è più in pericolo dopo l’attentato
La vita del primo ministro slovacco non è più in pericolo dopo l’attentato

Il primo ministro slovacco Robert Fico saluta le persone prima di essere ucciso mercoledì scorso. (REUTERS/Radovan Stoklasa/Foto d’archivio)

La vita del primo ministro slovacco Robert Fico non è più in pericolo dopo l’attentatoha dichiarato domenica il vice primo ministro, Robert Kalinak.

Fico è ricoverato in ospedale da mercoledì, quando un uomo armato gli ha sparato quattro volte, una all’addome.

Primo ministro slovacco è cosciente in questo momentoLo ha detto alla stampa Kalinak, il più stretto alleato politico di Fico.

“È uscito dal pericolo immediato di vita, ma le sue condizioni restano gravi e necessitano di cure intensive”disse.

Il premier slovacco è stato sottoposto ad a Mercoledì operazione di cinque ore e un altro il Venerdìentrambi in un ospedale nel centro della città di Banska Bystrica.

“Possiamo considerare che le sue condizioni sono stabili, con prognosi positiva”Kalinak ha detto mentre lasciava l’ospedale, aggiungendo: “Ora ci sentiamo tutti un po’ più tranquilli”.

Il ministro della Difesa slovacco, Robert Kalinak, e il capo del programma medico dell’ospedale, Milan Urbani, durante una conferenza stampa questa domenica. (REUTERS/Bernadett Szabo)

Kalinak lo ha aggiunto Fico rimarrebbe a Banska Bystrica per il momento, poiché il suo delicato stato di salute non gli permetterà di essere trasferito lunedì, come inizialmente previsto, in un ospedale della capitale, Bratislava.

Il presunto attentatore, identificato dai media slovacchi come il poeta Juraj Cintola71 anni, è stato accusato di tentato omicidio premeditato e di sAbado è stato posto in custodia cautelare da un tribunale penale speciale.

Fico è stato colpito da un colpo di pistola mentre stava andando a salutare i suoi sostenitori dopo una riunione del governo nella città mineraria di Handlova, nel centro del Paese.

Il momento in cui hanno sparato al primo ministro slovacco a Handlova

Kalinak lo aveva già affermato Fico aveva riportato quattro ferite da arma da fuocodue lievi, uno medio e uno grave.

Il ministro dell’Interno, Matus Sutaj Estokha dichiarato che se uno dei colpi “fosse arrivato qualche centimetro più in alto, avrebbe colpito il fegato del primo ministro”.

Da parte sua, il Ministro della Sanità slovacco, Zuzana Dolinkovaha spiegato che l’operazione a cui Fico si è sottoposto venerdì per rimuovere il tessuto necrotico dell’addome, provocato dagli spari, hanno contribuito a migliorare il suo stato di salute.

Fico, 59 anni, è entrato in carica in ottobredopo che il suo partito populista centrista Smer ha vinto le elezioni generali.

Un sostenitore di Fico davanti all’ospedale dove è ricoverato il primo ministro (REUTERS/Bernadett Szabo)

È al suo quarto mandato come primo ministro dopo aver promosso proposte di pace tra Russia e Ucraina, paese vicino alla Slovacchia, e aver interrotto gli aiuti militari a Kiev, cosa che il suo governo ha fatto.

Lo ha affermato Kalinak Il Governo andrà avanti senza Fico “secondo il programma che ha stilato”comprese due riunioni la prossima settimana.

Martedì i leader di tutte le formazioni parlamentari saranno convocati per una tavola rotonda nel Palazzo Presidenziale lanciare un messaggio di tranquillità alla nazione.

Robert Fico nel giorno dell’inaugurazione del nuovo gabinetto al Palazzo Presidenziale di Bratislava (REUTERS/Radovan Stoklasa)

L’attentato ha profondamente scosso questo Paese di 5,4 milioni di abitanti, membro dell’UE e della NATO, già da anni molto diviso politicamente.

Le misure di Fico come l’abolizione della Procura anticorruzione, che indagava su membri del suo partito; il suo progetto di eliminare la radio e la televisione pubblica, che considera antipatriottiche; oppure le restrizioni imposte alle ONG, sul modello russo, hanno provocato massicce proteste popolari incoraggiate dall’opposizione progressista.

Juraj Cintula viene arrestato dopo l’uccisione del primo ministro slovacco Robert Fico a Handlova (REUTERS/Radovan Stoklasa)

Nel frattempo, un tribunale questo sabato ha ordinato la permanenza custodia cautelare di Juraj Cintulaarrestato per aver sparato e ferito gravemente il primo ministro slovacco, adducendo il rischio di fuga e il rischio di commettere nuovamente un crimine.

Il giudice istruttore del tribunale penale specializzato della città di Pezinok ha accolto la richiesta della procura, decisione contro la quale Cintula può ancora ricorrere in appello, ha riferito un portavoce di quel tribunale.

Cintula è stato portato a testimoniare, per la prima volta dopo l’aggressione, davanti a quel tribunale sotto rigide misure di sicurezza.

L’aggressore, che mercoledì scorso ha sparato a Fico cinque volte, è stato denunciato dalla Polizia di tentato omicidio di primo grado e rischia da 25 anni all’ergastolo.

Cintula, che ha ammesso la sua colpevolezza durante l’interrogatorio della polizia, secondo la stazione TA3ha detto di aver sparato al primo ministro perché non era d’accordo con le sue politiche e voleva fargli del male, ma ha negato di volerlo uccidere.

(con informazioni da AFP, EFE e EP)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Israele afferma che l’attacco a Rafah è prossimo alla fine, con un potenziale capovolgimento della guerra
NEXT Un’agenzia immobiliare ha messo in vendita un loft completamente attrezzato: perché ha suscitato indignazione