Perché in una guerra moderna, tra droni e missili ipersonici, la Russia continua a utilizzare il codice Morse

Perché in una guerra moderna, tra droni e missili ipersonici, la Russia continua a utilizzare il codice Morse
Perché in una guerra moderna, tra droni e missili ipersonici, la Russia continua a utilizzare il codice Morse

Ascoltare

La guerra moderna è ricca di tecnologie all’avanguardia, dall’intelligenza artificiale ai droni e ai missili ipersonici, ma una tecnologia vecchia di più di un secolo sta ancora dimostrando il suo valore: il codice Morse.

I flussi di toni staccati, che un ferroviere di più di 150 anni fa riconoscerebbe immediatamente, sono ancora utilizzati dall’esercito russo nella guerra in Ucraina. Ancora oggi molte persone sono in grado di riconoscere il suono caratteristico del codice Morse, in particolare il noto schema tre breve, tre lungo, tre breve (… – – – …), che costituisce il segnale di emergenza SOS.

Oggi i messaggi vengono inviati in codice Morse dai bombardieri russi ai loro centri di controllo, o dalle navi della flotta baltica ai loro quartier generali a terra.

Le bande a onde corte utilizzate dai radioamatori sono similmente piene di segnali acustici noti agli appassionati come “dits” (.) e “dahs” (-), o come punti e linee dal grande pubblico. Anche le spie continuano a sintonizzarsi sulle bande a onde corte per ascoltare le stazioni clandestine che trasmettono in codice Morse.

Allora perché una tecnologia creata nella prima metà del XIX secolo viene utilizzata ancora oggi? Innanzitutto il codice Morse non è stato ideato da un ingegnere o da un mago della tecnologia, ma da un uomo che si guadagnava da vivere dipingendo ritratti. Samuel Morse inizialmente progettò quella che oggi chiameremmo una telescrivente, un dispositivo che riceve e stampa testo su carta.

Morse si è avvalso dell’aiuto di Alfred Vail, un macchinista più interessato alla meccanica, per elaborare i dettagli. Fu quest’ultimo a creare i punti e i trattini per rappresentare il codice e ad avere l’idea di utilizzare il suono per trasmettere informazioni.

Inizialmente, il suono aveva lo scopo solo di testare una connessione. In poco tempo Morse e Vail si resero conto che l’idea della stampa non era pratica. Tuttavia, Aggiungendo il suono, si sono imbattuti in un concetto più brillante e utile di quanto potessero immaginare. La caratteristica notevole del codice Morse è che, sotto forma di suono, forma un ritmo. Ha quindi punti in comune con la musica. In effetti, è stato osservato che le persone musicalmente dotate possono imparare il Morse più rapidamente.

Il codice Morse e il telegrafo furono di vitale importanza durante la Seconda Guerra Mondialegetty

Stimolando il senso innato del ritmo umano, il codice Morse attiva anche il nostro senso di riconoscimento degli schemi. Questa è un’abilità profondamente radicata nel cervello e ha un grande potenziale per decifrare i messaggi anche se sono incompleti.

Un operatore esperto del codice Morse può riempire gli spazi vuoti causati da interferenze, scarsa ricezione, rumore o malfunzionamento dell’apparecchiatura. In senso neurologico, Morse occupa una nicchia molto particolare, che è stata paragonata alla “lettura con le orecchie”.ma dove trasmettere e ricevere sono più simili all’atto del parlare che allo scrivere.

L’altro aspetto notevole del codice Morse è la sua semplicità tecnologica. Chiunque abbia conoscenze tecnologiche di base può costruire il proprio trasmettitore utilizzando componenti standard.

Il segnale generato da un trasmettitore Morse è altrettanto minimalista e utilizza una larghezza di banda molto ristretta di soli 100-150 hertz (le comunicazioni vocali standard utilizzano 2500-3000 hertz). Ciò significa anche che i ricevitori possono utilizzare filtri molto stretti e quindi eliminare gran parte del rumore ambientale generato da varie forme di interferenza.

Essendo così efficiente, Morse necessita solo di un minimo di energia per percorrere distanze significative. I radioamatori lo dimostrarono solo nel 1956 78 milliwatt potrebbero essere sufficienti per trasmettere dal Massachusetts alla Danimarca. Si tratta di meno di un decimo del consumo di una singola lampadina a LED. Quando una macchina da caffè standard prepara la bevanda mattutina preferita dalla maggior parte delle persone, utilizza più di mille volte quell’energia.

Questa combinazione di semplicità tecnologica ed efficienza si rivelò utile durante la seconda guerra mondiale, quando i membri della resistenza e i commando alleati usarono i loro ricetrasmettitori Morse portatili per mantenere il contatto con Londra dall’interno del territorio occupato dai tedeschi.

Era un’impresa molto rischiosa, poiché i tedeschi ascoltavano costantemente le onde radio. Il codice Morse, sebbene incomprensibile per un orecchio inesperto, non offre sicurezza di per sé. Oggi anche chi non ha alcuna formazione può utilizzare un software per decifrare il contenuto di un messaggio inviato utilizzando il codice Morse. Tuttavia, qualsiasi messaggio può essere reso sicuro crittografandolo prima di inviarlo, come propose Vail nel 1845.

Infatti, una delle forme di crittografia più sicure, “taccuino monouso”, non richiede altro che carta e matita. Fondamentalmente, un pad monouso è una stringa casuale di caratteri, lunga almeno quanto il messaggio da crittografare.

Il mittente utilizza il suo pad per crittografare, mentre il destinatario utilizza una copia dello stesso pad per decodificare il messaggio (dovrebbero essercene solo due copie e ciascuna deve essere distrutta immediatamente dopo l’uso). Finché un taccuino non viene mai riutilizzato, rimane teoricamente indistruttibile, anche con la tecnologia più moderna (anche se è difficile produrre sequenze di caratteri veramente casuali).

Sebbene oggi esistano tecnologie di comunicazione digitale più efficienti, nulla può rivaleggiare con quelle insuperabili combinazione di semplicità ed efficienza che ha permesso al codice Morse di sopravvivere per più di 150 anni.

Mondo della BBC

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questa è la ricompensa finanziaria che Singapore Airlines ha offerto ai passeggeri feriti durante il volo
NEXT Chi è Jordan Bardella, la nuova stella dell’estrema destra in Francia