Macron è a favore dell’uso di armi da parte di Kiev contro il territorio russo – DW – 28/05/2024

Macron è a favore dell’uso di armi da parte di Kiev contro il territorio russo – DW – 28/05/2024
Macron è a favore dell’uso di armi da parte di Kiev contro il territorio russo – DW – 28/05/2024

Il presidente francese Emmanuel Macron si è espresso questo martedì (28/05/2024) a favore della possibilità per l’Ucraina di utilizzare armi occidentali contro il territorio russo per neutralizzare i punti da cui la Russia lancia i suoi missili, purché gli obiettivi non siano civili. Macron è arrivato domenica a Berlino per una visita di stato, la prima di un presidente francese in Germania in 24 anni.

“Crediamo che dobbiamo permettere loro di neutralizzare i siti militari da cui l’Ucraina viene attaccata, ma non possiamo permettere che altri punti civili o altri obiettivi militari vengano toccati”, ha detto Macron in una conferenza stampa con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Inoltre, ha confermato che il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj parteciperà il 6 giugno alla commemorazione in Francia dell’80° anniversario dello sbarco in Normandia.

Incontro con Zelenskyj in Francia

“Avrò l’opportunità, quando il presidente Zelenskyj visiterà la Francia per il D-Day la prossima settimana, di riceverlo e in quel momento di dirgli in modo molto preciso cosa faremo” per continuare a sostenere l’Ucraina, ha detto. “Non commenterò quelle che sono state comunicazioni scoordinate e sfortunate”, ha aggiunto, rispondendo a una domanda sul possibile invio di istruttori militari francesi in Ucraina, invasa dalla Russia nel febbraio 2022.

Emmanuel Macron ha ricevuto il Premio per la Pace della Vestfalia 2024.Immagine: Momenti Politici/IMAGO

Le commemorazioni che si terranno il 6 giugno riuniranno circa 25 leader, tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il re britannico Carlo III. Alla cerimonia sarà invitata la Russia in riconoscimento del suo contributo alla vittoria sulla Germania nazista, ma non il suo presidente Vladimir Putin, a causa della “guerra d’aggressione” russa in Ucraina, come annunciato a metà aprile dall’organizzatore delle commemorazioni.

Una risposta delle Nazioni Unite alla situazione a Gaza

Macron ha fatto riferimento anche alla guerra a Gaza e ha affermato che è necessaria una risoluzione “molto chiara” delle Nazioni Unite che “risponda all’emergenza umanitaria” nella Striscia. È “dovere” della Francia lavorare sulle proposte esistenti e ampliarle, in collaborazione con i suoi partner e in considerazione di “ciò che è accaduto negli ultimi giorni” a Gaza, ha affermato. E ha sostenuto una “soluzione pacifica” che culminerebbe nel riconoscimento di uno Stato palestinese, nonché di “garanzie di sicurezza” per Israele.

Anche Scholz ha adottato una linea simile e ha ribadito la richiesta che Hamas rilasci gli ostaggi e accetti un cessate il fuoco, ma allo stesso tempo ha esortato Israele a rispettare il diritto internazionale e consentire l’arrivo di aiuti umanitari a Rafah. Egli ha definito un “tragico incidente” l’attacco del giorno prima contro un campo profughi e si è rallegrato che il governo israeliano abbia annunciato un’indagine sulla questione, i cui primi risultati sono stati presentati oggi.

lgc (efe, afp)

Riunione di lavoro di un consiglio dei ministri franco-tedesco.Immagine: Michael Kappeler/dpa/picture Alliance
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Qual è la banconota più bella del mondo e di quale banca: foto e quanto vale
NEXT El Salvador resta in allerta a causa della pioggia