Si tratta del nuovo trasferimento di 2.000 membri di bande criminali in un carcere di massima sicurezza in El Salvador annunciato da Nayib Bukele

Si tratta del nuovo trasferimento di 2.000 membri di bande criminali in un carcere di massima sicurezza in El Salvador annunciato da Nayib Bukele
Si tratta del nuovo trasferimento di 2.000 membri di bande criminali in un carcere di massima sicurezza in El Salvador annunciato da Nayib Bukele

Il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, ha annunciato che più di 2.000 membri delle bande che erano rinchiusi in diverse carceri del Paese sono stati trasferiti al Terrorism Confinement Center (Cecot), una mega prigione simbolo della lotta contro le bande.

“Abbiamo trasferito più di 2.000 membri delle bande dalle carceri di Izalco (ovest), Ciudad Barrios (est) e San Vicente (sud-est), a Cecot”, ha detto il presidente. nel tuo account sul social network X.

In un video che Bukele ha pubblicato su

“Là pagheranno per i crimini commessi contro il nostro popolo, tagliato fuori dall’esterno, senza possibilità di uscire, né ordinare i crimini dal carcere”, ha affermato il presidente Bukele.

Il Cecot è stato costruito a Tecoluca, 74 chilometri a sud-est di San Salvador e occupa 166 ettari, in 23 dei quali sono stati costruiti otto padiglioni all’interno di un perimetro con 19 torri di sorveglianza.

Tra i sette anelli di sicurezza della prigione, costruiti a un costo non reso noto dal governo, C’è un muro di cemento alto 11 metri e lungo 2,1 chilometri coronato da recinzioni di filo metallico elettrificato.

Cecot, inaugurata all’inizio del 2022, ha una capacità di 40.000 detenuti e il governo salvadoregno sostiene che sia la “prigione più grande d’America”.

Sono presenti dispositivi per bloccare le comunicazioni con l’esterno. I prigionieri, sorvegliati da 250 agenti di polizia e 600 soldati, dormono in letti a castello fatti di lamiere d’acciaio, secondo quanto riferito, senza materasso o cuscino.

Secondo i dati ufficiali, fino a febbraio di quest’anno, 12.500 membri delle bande Mara Salvatrucha (MS-13) e Barrio 18 erano detenuti nel carcere in un regime eccezionale messo in discussione dalle organizzazioni per i diritti umani.

Il regime eccezionale, in base al quale sono stati detenuti più di 80.000 presunti membri di bande, È stato decretato dal Congresso su richiesta di Bukele in risposta a un’escalation di violenza che è costata la vita a 87 persone tra il 25 e il 27 marzo 2022.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lo specialista raccomanda di controllare la pressione sanguigna durante questo periodo di freddo estremo
NEXT La Bosnia-Erzegovina commemora il genocidio di Srebrenica – DW – 07/11/2024