Bocciatura da parte della città che ha approvato un referendum per uccidere in modo crudele tutti i piccioni

Bocciatura da parte della città che ha approvato un referendum per uccidere in modo crudele tutti i piccioni
Bocciatura da parte della città che ha approvato un referendum per uccidere in modo crudele tutti i piccioni

Gli uccelli che molte persone temono e detestano a causa della loro numerosa popolazione e della convinzione che ciò accada Portano malattie Sono i piccioni.

In alcune città si trovano in diversi parchi, piazze e strade, ad un certo punto sono stati nutriti e hanno così reso un’attrazione in più in questi luoghi, però da qualche tempo si vedono danni in alcune infrastrutture a causa dei rifiuti gli animali lasciano dentro di loro, quindi Alcuni governi hanno creato iniziative che cercano di eliminare completamente questa popolazione di uccelli.

È il caso della città tedesca di Limburg an der Lahn, che, pochi giorni fa, ha approvato un referendum che mira a sterminare una popolazione di circa 700 piccioni.

Secondo il media Der Spiegel, oltre il 53% della popolazione ha votato a favore del sacrificio di questi uccelli.

Il sindaco di questa città ha dichiarato che il risultato di questo referendum è stato sorprendente per il governo locale e che “è stato deciso che gli animali verranno ridotti con certezza”.

Il falconiere è una trappola che attira i piccionili colpisce sulla testa con un bastone di legno, che li stordisce e successivamente gli rompe il collo.

Di fronte a questo piano, i difensori dei diritti degli animali sono inorriditi e affermano che non è possibile che si decida di togliere la vita a questi animali solo perché alcuni causano loro disagio.

Allo stesso modo, questo gruppo afferma che il sacrificio di questi uccelli non è molto efficace, poiché gli uccelli che rimangono uguali si riprodurranno e la popolazione tornerà alla normalità e secondo alcuni studi anche dopo questo tipo di azioni la popolazione può aumentare.

È il caso della città di Basilea, in Svizzera, dove dal 1961 al 1985 furono macellati quasi 100.000 piccioni, ma la popolazione rimase stabile, secondo i media ‘Locali’.

Per impedire lo sterminio dei piccioni, un gruppo noto come “Pigeon Action” ha creato un’alternativa raccomandava ai cittadini di non dare da mangiare ai piccioniAnche ad Augusta un’associazione per la protezione degli animali sorveglia le piccionaie e scambia uova vere con uova finte per tenere a bada la popolazione.

Nel Regno Unito, i rapaci venivano usati per uccidere i piccioni, ma questa soluzione potrebbe essere più grave poiché ci sarebbero cadaveri di piccioni nelle piazze e nei parchi, rendendo il problema peggiore.

LUZ ANGELA DOMÍNGUEZ CORALLO

Editoriale di ambito digitale

Più notizie

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Chi è Mazzi Dumato, il miliardario finito in povertà dopo aver donato l’intero suo patrimonio per una causa nobile