Lo Stato Islamico ha provato ad attaccare il Real Madrid: i messaggi agghiaccianti

Uno dei più grandi centri di propaganda islamica ha pubblicato un comunicato pericoloso che mostrava chiare intenzioni di attaccare l’istituzione di Madrid.

Foto: EFE

Real Madrid, ultimo campione della Champions League, e una delle squadre più potenti del mondo, è stato minacciato dallo Stato Islamico, proprio a causa di Sono Fondazione.

Il contenuto a cui desideri accedere è esclusivo per gli abbonati.

sottoscrivere Sono già iscritto

Come specificato dall’ Servizio Informazioni della Guardia Civile, Il gruppo islamico, uno dei più grandi centri di propaganda islamista, è stato smantellato dopo aver tentato di attaccare il club Madrid.

In questo senso, il sito El Confidencial ha precisato che “la rete smantellata ha ordinato ai suoi seguaci di farlo Hanno attaccato l’autobus dei calciatori del Real Madrid e i tifosi della squadra bianca”.

Lo Stato Islamico ha tentato di attaccare il Real Madrid

Nelle immagini diffuse sui social network, a poster raffigurante un uomo incappucciato che spara verso l’autobus che trasporta i suonatori di merengue, accompagnato da una frase che esprime la chiara intenzione di provocare un attentato: “Mio caro fratello. Attendi in un luogo vicino al punto di arrivo dei giocatori. Prendeteli di mira insieme ai loro follower.

ISLAM.jpg

La Fondazione I’lam prevedeva di attaccare diversi punti strategici del Real Madrid.

Allo stesso tempo, in detta operazione contro Stato islamicoIL Guardia Civil spagnola fermato nove persone a Salt (Girona), Algeciras (Cadice), Antas (Almería) e Tenerife.

Allo stesso modo, un poster trovato durante l’operazione indicava i piani di attacco Santiago Bernabéu con esplosivi improvvisati.

In questo contesto si trovano due dei detenuti detenzione provvisoria, e la Guardia Civil ha collaborato Europol, FBI e autorità di diversi paesi indagano sulle sue intenzioni e su dove si trovi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Enrique Márquez denuncia i fallimenti nell’accreditamento dei testimoni di tavolo
NEXT Nayib Bukele sospende le tariffe sugli alimenti importati – DW – 16/07/2024