L’attacco ucraino di droni provoca un incendio in un impianto petrolifero nel sud della Russia

L’attacco ucraino di droni provoca un incendio in un impianto petrolifero nel sud della Russia
L’attacco ucraino di droni provoca un incendio in un impianto petrolifero nel sud della Russia

L’operazione è stata effettuata con i droni

Ucraina Martedì ha rivendicato la responsabilità di a attacco notturno di droni contro uno installazione dell’olio Russo che ha causato un enorme incendionell’operazione a lungo raggio delle forze di Kiev in una regione di confine.

L’attacco ha dato fuoco a serbatoio di petrolio greggio nella regione russa di Rostov e sul posto stavano lavorando più di 200 vigili del fuoco, secondo il governatore della regione, Vasily Golubev.

I vigili del fuoco lavorano su un incendio in una riserva petrolifera nel distretto di Azov, nella regione di Rostov sul Don. (Servizio stampa del Ministero russo delle Emergenze tramite AP)

Le fiamme hanno coperto un’area di 5.000 metri quadrati, ma non ci sono state vittimeha indicato il Ministero delle Emergenze russo.

Fonti anonime Servizio di sicurezza ucraino (SBU) Hanno rivendicato la responsabilità dell’attacco in dichiarazioni a diversi media ucraini. Secondo queste fonti le infrastrutture attaccate appartengono a due diverse compagnie petrolifere.

Il governatore della regione di Rostov ha affermato che un drone ucraino ha provocato un incendio in una riserva petrolifera (Ministero delle Emergenze russo/REUTERS)

I droni hanno colpito due serbatoi di petrolio greggio che hanno 22 serbatoisecondo le dichiarazioni di un funzionario ucraino mantenuto nell’anonimato.

Secondo i canali Telegram russi, i residenti di Azov hanno sentito esplosioni vicino al porto e alla stazione ferroviaria, dove si trovano gli impianti petroliferi. Quegli stessi canali Telegram hanno pubblicato a video di una grande colonna di fuoco e il fumo si alza nel cielo sopra la città di Azov.

Fonti anonime del Servizio di sicurezza ucraino (SBU) hanno rivendicato l’attacco in dichiarazioni a diversi media ucraini (Ministero russo delle Emergenze/REUTERS)

Inizialmente non è stato possibile confermare tale affermazione.

IL Le autorità di Kiev solitamente evitano di commentare gli attacchi sul territorio russo, anche se talvolta vi fanno allusioni indirette.

Gli sviluppatori di droni ucraini se ne sono andati estendendo la portata delle loro armi per mesi, nel tentativo di Kiev di compensare i suoi svantaggi sul campo di battaglia. Anche i veicoli senza pilota rappresentano un’opzione conveniente poiché l’Ucraina attende ulteriori aiuti militari occidentali.

I droni hanno colpito due serbatoi di petrolio greggio che ne hanno 22 (Ministero delle Emergenze russo/REUTERS)

Kiev ha attaccato negli ultimi mesi con droni autocostruitinumerose raffinerie e altre infrastrutture petrolifere all’interno della Federazione Russa, nel tentativo di decimare l’economia di guerra russo e privare l’esercito russo che combatte in Ucraina di parte del carburante di cui ha bisogno.

Un edificio distrutto da un attacco russo a Pokrovsk, nella regione di Donetsk (Polizia Nazionale/REUTERS)

Tuttavia, l’esercito russo esercita molta pressione sulla prima linea nell’Ucraina orientaledove la mancanza di truppe e munizioni nel terzo anno di guerra ha reso vulnerabili i difensori.

Lo stato maggiore ucraino ha riferito che l’asse del fronte Pokrovsknella regione orientale di Donetsk, rimane il zona più calda dell’intera zona di contatto a causa dei continui attacchi russi.

A metà giornata, “gli occupanti russi” hanno tentato “15 volte di migliorare le loro posizioni” dirigendosi verso la città di Pokrovsk, ancora in mano ucraina.

Lo riferisce l’influente canale ucraino Telegram Stato profondoche riporta quotidianamente l’andamento della guerra, nelle ultime ore le forze russe sono avanzate nei pressi delle città di Umanske, Arjangelske E Sokoltutti nella regione di Donetsk.

Nel suo rapporto sulla guerra di questo martedì, l’intelligence militare britannica parla di “probabile” conquista da parte delle truppe russe della cittadina di Novooleksandrivka20 chilometri a nord degli occupati Avdivka (Donetsk).

– Le forze ucraine stanno lottando per respingere gli attacchi russi a Donetsk, affrontando un avversario più grande e meglio equipaggiato, mentre la Russia minaccia di fare importanti avanzamenti vicino a Pokrovsk e Chasiv Yar. (EFE/47a Brigata Meccanizzata Ucraina)

“L’area ha visto intensi combattimenti per tutto il 2024 e la Russia è gradualmente avanzata dalla cattura di Avdivka nel febbraio 2024”, si legge nel rapporto britannico.

Secondo l’intelligence militare di Londra, La cattura di Novooleksandrivka avvicina la Russia a un’autostrada vitale per il rifornimento delle forze ucraine nell’est.

Le autorità russe hanno riferito negli ultimi giorni e settimane di un miglioramento delle posizioni e della cattura di diverse città da parte delle loro truppe.

L’Ucraina ha perso l’iniziativa sul fronte nel settembre dello scorso anno dopo aver esaurito la sua controffensiva con modesti progressi che in alcuni casi sono stati respinti dalla Russia.

Dopo quasi sei mesi senza quasi nessuna fornitura dagli Stati Uniti, Kiev ha iniziato a ricevere nuovi aiuti militari da Washington, finanziati con il previsto pacchetto di oltre 60 miliardi di dollari approvato dal Congresso in aprile, la cui ratifica è stata ritardata di oltre sei mesi a causa della resistenza di parte del Partito repubblicano.

Nonostante l’arrivo di nuove armi e di quantità di munizioni di artiglieria indispensabili per correggere il drammatico svantaggio che l’Ucraina subisce da mesi in questo capitolo, Kiev finora non è stata in grado di fermare l’avanzata nemica o di riprendere l’iniziativa.

(Con informazioni da EFE e AP)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Almeno 17 morti in un altro bombardamento israeliano a Mawasi – DW – 16/07/2024
NEXT Un camionista ha costretto un gruppo di donne migranti a scendere dal suo veicolo con le fruste