traiettoria, pioggia, notizie e altro ancora

Le immagini satellitari mostrano aree di temporali nel Golfo del Messico martedì mattina mentre si prepara il primo sistema tropicale dell’anno. (Meteo CNN)

Un avviso di tempesta tropicale è in vigore per alcune parti del Texas meridionale e del Messico nord-orientale mentre la prima minaccia tropicale dell’anno si avvicina a quelle aree.

Non è l’unico motivo di preoccupazione questa settimana dopo l’inizio di una stagione degli uragani che dovrebbe essere iperattiva.

Il sistema che minaccia la costa sudoccidentale del Golfo è stato designato “Potenziale ciclone tropicale uno” dal National Hurricane Center ed è in procinto di formarsi nel Golfo del Messico. Produrrà piogge torrenziali e aumenterà notevolmente la minaccia di inondazioni, non solo negli Stati Uniti, ma anche in alcune parti del Messico e dell’America Centrale.

Come suggerisce il nome, il potenziale ciclone tropicale uno non è ancora una tempesta tropicale, ma si prevede che lo diventerà e rappresenterà una minaccia per le aree sotto allarme di tempesta tropicale nelle prossime 48 ore.

Martedì mattina il sistema ha avuto venti di 65 kmh, abbastanza forti che se sviluppasse una circolazione coerente, sarebbe chiamato Tempesta Tropicale Alberto. Si prevede che ciò accadrà nella tarda serata di martedì o all’inizio di mercoledì prima di avvicinarsi alla costa settentrionale del Messico mercoledì notte.

La forza del sistema sarà limitata dal breve tempo trascorso sull’acqua, ma non la sua principale minaccia di precipitazioni significative e inondazioni: sono attesi diversi giorni di piogge torrenziali in alcune parti dell’America centrale, nel Messico meridionale e nella costa occidentale del Golfo degli Stati Uniti. Partecipato.

Lunedì è già caduta forte pioggia in alcune parti del Messico, Guatemala, Belize, El Salvador e Honduras. Giovedì sono possibili forti piogge in queste zone. Parti del Messico e dell’America centrale aspettano disperatamente queste piogge, a causa della siccità dopo settimane di caldo implacabile. Ma giorno dopo giorno, le forti piogge travolgono rapidamente i terreni aridi che non riescono ad assorbire l’acqua con la velocità con cui cade, provocando pericolose inondazioni.

La profonda umidità tropicale stava alimentando tempeste anche in luoghi come la costa occidentale del Golfo degli Stati Uniti. Sono probabili totali di precipitazioni a doppia cifra per parti della costa e del Texas meridionale durante il fine settimana, mentre altre parti della costa del Golfo potrebbero aumentare di diversi millimetri durante la settimana.

Martedì c’è un rischio di livello 3 su 4 di forti piogge sulla costa del Texas e mercoledì su gran parte del Texas meridionale.

Entro mercoledì, l’aria sopra la costa del Golfo sarà carica di “incredibili quantità di umidità” che potrebbero “facilmente” produrre inondazioni improvvise, ha avvertito lunedì il Weather Prediction Center.

Le piogge torrenziali non saranno benvenute in alcune zone della costa del Golfo degli Stati Uniti. Giugno è stato più secco dopo una primavera piovosa, ma i suoli e i fiumi della zona contengono ancora molta acqua nel Texas orientale e nella Louisiana occidentale.

LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO IN INGLESE.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Chi è Mazzi Dumato, il miliardario finito in povertà dopo aver donato l’intero suo patrimonio per una causa nobile