Cresce la rabbia per le danze country

Bisogna fare una precisazione: la danza country sì stili diversi e molto altro ancora quando vengono adottati da altri paesi con tradizioni diverse. A Rosario si pratica la “floor line dance”. Il regista ha spiegato: “Il nostro è sul pavimento, i balli di gruppo hanno diversi stili. Qui ne usiamo moltissimi stile americano, ma adesso va di moda il catalano, che ha tanti tacchi, punte e tanta espressione con i piedi. In Brasile c’è molto movimento, ma è recapoeira, superaerobico. Siamo più tranquilli”

80291619.jpg

Facciamo tutti la stessa cosa allo stesso tempo, non si usano le armi; tutti piedi e gambe, stivali e cappelli”ha evidenziato Valis. D’altronde le coreografie sono di musica americana, ma ci sono alcuni passi che possono essere utilizzati per ballare qualsiasi stile musicale.

Riguardo agli artisti che ascoltano, ha sottolineato che c’è un gusto speciale per “i classici” ed ha esemplificato citando Alan Jackson. Ma c’è anche tanta nuova musica e alcuni osano persino ballare una canzone di Ed Sheeran.

Rosario Line Dance Fest e una pura comunità occidentale

Nel 2022 il prima edizione del Rosario Line Dance Fest, un incontro che riunisce gli appassionati di questo ballo. Quest’anno, nel Capannone 11 Di 300 personaggi Si sono incontrati per condividere una giornata di pura danza. Da Buenos Aires, Cordoba e dalle città circostanti sono arrivati ​​lo scorso fine settimana vestiti con cappelli, jeans e stivali.

“La gente apprezza davvero il festival. È come aprire il patio di casa tua e intrattenere gli ospiti. La situazione economica rendeva difficile per loro fermarsi una notte, ne rimasero pochi. Di solito restano a dormire e il giorno dopo andiamo al parco per continuare a ballare,” ha detto Valis.

80291620.jpg

“La festa è unico in America Latina perché è specificamente danza. Tutti i festival in Argentina riguardano la musica. Abbiamo visto che lì si stava svolgendo un incontro e molte persone sono rimaste sedute. “Qui ci concentriamo sulla danza”, ha detto.

Questa comunità in continua crescita approfitta di questi spazi per incontrarsi e stabilire legami. Ci sono 30 scuole in tutto il paese.. In questa terza edizione, i ballerini provenienti dal Messico hanno partecipato virtualmente.

80291623.jpg

Un tour del Far West argentino

In Argentina storicamente si teneva la festa di San Pedro, un raduno di country, rock e blues. Vent’anni fa, la band Musica Country Massima e il suo cantante ha fatto una piccola coreografia. Lì, Cinthia Nadel lo vide e iniziò ad imparare con i video. Ciò ha portato alla sua fondazione la prima scuola in Argentina, la Honky Tonk Stomp. Da lì, la cultura contadina ha continuato ad espandersi.

Anche Valis è rimasto affascinato a San Pedro. “Ascoltavo country da ragazza a casa, a mia mamma piaceva. Ho conosciuto il mio attuale compagno e gli piace molto. Lo adora. Abbiamo iniziato a cercare dove potevamo andare ad ascoltare dal vivo. Lì ho trovato il San Pedro festa e Quando ho visto la gente ballare non potevo crederci.. È stato allora che ho iniziato a cercare”, ha ricordato.

paeseparaná.jpg

Valis ha detto ridendo che tutta la scena country di Rosario è nata quasi per un suo capriccio. “Nel 2017, quando sono entrato in contatto con la disciplina, ho deciso di iniziare a contattare le persone da portare qui. Quella è stata la prima spinta. ho pensato: questa città ha un bagaglio culturale impressionante, non può non averlo“Egli ha detto.

>>Per saperne di più: Beyoncé ha pubblicato un nuovo album di musica country

D’altronde ha chiarito che è tutto con i suoi polmoni: “Io faccio questo per amore all’arte. Abbiamo una quota per sostenere lo spazio e qualcosa per lanciare qualche peso all’istruttrice, Florencia Grivarello, che lavora molto e ha un grande riconoscimento sia a livello locale che internazionale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’Italia indignata con il turista che simula di fare sesso con la statua di Bacco del Giambologna
NEXT Se non Kamala Harris, chi sarebbe il candidato democratico se Joe Biden abbandonasse la corsa? – La finanziaria