Pratiche sostenibili: preparano un manuale per produrre in agricoltura rigenerativa

A livello globale, la produzione agricola tiene sempre più conto della sostenibilità in tutti i suoi processi.

In questo contesto, il agricoltura rigenerativa Sta emergendo come un’opzione quella di puntare su modelli agricoli che siano efficienti e, allo stesso tempo, in grado di rigenerare il suolo e l’ambiente.

IL Associazione Argentina dei Produttori a Semina Diretta (Apres) ha lavorato regolarmente per promuovere questi principi.

L’anno scorso ha presentato “No alle lavorazioni del terreno”una pubblicazione che affronta ciascuno dei problemi che stanno portando molti produttori a utilizzare nuovamente strumenti come il disco.

“No alle lavorazioni del terreno”: il nuovo manuale predisposto da Aapresid per fermare il ritorno dell’aratro

UN MANUALE PER L’AGRICOLTURA RIGENERATIVA

Adesso, in questa occasione, l’istituzione sta diffondendo online un manuale di pratiche per un ““agricoltura produttiva e rigenerativa”.

Nelle loro pagine guidano i produttori su come effettuare la transizione verso lavorazione zero e che affronta temi come l’adeguamento dei macchinari, la gestione delle coperture e anche variabili economiche.

Spiegano anche come progettare una sequenza di raccolti su misura, pensando a criteri di efficienza, perennità e diversità, e pianificando una strategia integrata di nutrizione e gestione delle infestanti.

Da Aapres Hanno sottolineato che la pubblicazione comprendeva i contributi di specialisti del MENTREConicet, la Facoltà di Agronomia dell’ Università dell’Arizona e il Università Nazionale di Entre Ríos, tra gli altri.

INSIEME DI CRITERI

“Uno dei punti più interessanti è che non si tratta di un manuale di ricette, ma piuttosto di un insieme di criteri e basi affinché ogni produttore possa adattare i principi alla propria realtà, indipendentemente dalla zona e dalla scala. Questa è una condizione necessaria per realizzare modelli che tendano veramente alla rigenerazione”, hanno affermato da Aapres.

Il manuale include testimonianze di produttori che Raccontano in prima persona la loro esperienza nella realizzazione di ciascuna strategia.

“Ci sono produttori che lo hanno fatto come riescono a includere colture di servizio nelle aree semi-aride, come sono riusciti a rigenerare i suoli degradati dalla salinizzazione o come sono riusciti ad aumentare la produttività/ettaro riducendo la necessità di input sintetici come fertilizzanti ed erbicidi”hanno sottolineato.

La pubblicazione è destinata ai produttori di tutto il mondo ed è disponibile gratuitamente sul sito di Aapresal seguente link: https://www.aapresid.org.ar/blog/manual-sistemas-siembra-directa

VERSO UN’AGRICOLTURA RIGENERATIVA

“Il mondo ha bisogno di passare a modelli agricoli che siano produttivi e allo stesso tempo capaci di rigenerare i suoli e l’ambiente. Ma per raggiungere questo obiettivo ci sono dei principi fondamentali che qualsiasi modello di rigenerazione deve incorporare”, ha spiegato il presidente di Aapresid, Marcelo Torres.

Nell’ambito di un panel Agricoltura rigenerativache ha avuto luogo il mese scorso presso il Vertice mondiale dell’agritech di San Pablo, il manager sostiene che il primo punto è smettere di distruggere il suolo. “Qualsiasi agricoltura che pretenda di essere rigenerativa non può basarsi sulla lavorazione del terreno”Ha aggiunto.

“I produttori sequestrano enormi quantità di carbonio e dovrebbero pagarci per questo”

Il secondo aspetto è raggiungere paesaggi vivi e diversificati, “riducendo i tempi tra le coltivazioni e integrando specie e attività diverse come il bestiame”, ha aggiunto.

Torres ha sottolineato che entrambi i punti vanno gestiti applicando i criteri dell’art Ecologia e tutta la tecnologia che aiuta ad aumentare l’efficienza e a ridurre l’impatto ambientale.

“Finalmente, Devono adattarsi ad ogni realtà produttivaquindi non ci saranno due schemi di rigenerazione uguali”, ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli Stati Uniti inizieranno a schierare armi a lungo raggio in Germania nel 2026
NEXT Un uomo ha cercato di passare la dogana con più di 100 serpenti vivi nascosti nei pantaloni