Ernesto Pimentel | Rodrigo González mostra il libro di Alex Broca con passaggi sconosciuti della sua relazione con la Chola Chabuca | Canzone di dolore, non ripetere la canzone | VIDEO | mondo dello spettacolo | SPETTACOLI

Brani inediti. Rodrigo González ha mostrato in esclusiva il libro “Canzone di dolore, non ripetere la canzone”scritto dal defunto Alex Brocca; ex socio di Ernesto Pimentel. La copia è una delle più ricercate sui social, dopo la première del film di Pimentel, dove racconta gran parte della sua vita.

In una nota diffusa da ‘Amor y fuego’ vengono mostrati alcuni paragrafi dell’opera letteraria, dove Alex Brocca ha lo pseudonimo di ‘Alexis’ ed Ernesto Pimentel quello di ‘Hernán Pretel’. Uno dei passaggi mostra come “Alexis” ha incontrato “Pretel”.

“Quando ho conosciuto Hernán Pretel non aveva nemmeno l’ombra della fama che ha oggi, era un semplice ballerino (…) La tenerezza con cui si è avvicinato a me per conquistarmi (…) Mi ha portato ad amarlo senza rendermene (…) Con lui tutto sembrava diverso anche se fin dall’inizio ha osato dirmi che voleva solo che fossimo amanti”.

Brocca confessa anche ciò che lo attraeva di più di “Hernán”: “E anche se non mi piaceva il suo aspetto effeminato, Non potevo negare che ero attratta dai suoi occhi e il suo buon umore mi faceva sentire bene. Lo trovavo attraente quando faceva sul serio, “Lo preferivo senza il suo sorriso radioso.”

Inoltre, potete leggere una delle parti più tragiche dell’opera, quando ‘Alexis’ scopre la malattia che lo ha portato nella tomba: “In una settimana avevo perso quasi tre chili, Ho cominciato a sentirmi esausto e davanti allo specchio ho visto scomparire quella muscolarità di cui ero fiero”.

“Mi hanno dato la notizia disastrosa: ‘I suoi ultimi due test di screening per individuare una possibile infezione virale sono risultati reattivi (o positivi, che è la stessa cosa) il che significherebbe che probabilmente è infetto dal virus dell’AIDS.’”

La nota evidenzia come sul retro della copertina del libro si leggesse ‘continua’, il che suggerisce che Alex Brocca avesse intenzione di pubblicare una seconda parte del suo lavoro, cosa che non ha potuto fare a causa della sua morte improvvisa nel 2004, a causa ad una complicanza respiratoria dovuta a broncopolmonite.

Alex Brocca ed Ernesto Pimentel negli anni Novanta.

CIRCA L’AUTORE
Editoriale di intrattenimento

Siamo la migliore squadra dietro l’intrattenimento peruviano. Da ‘Chollywood’, con affetto. Storie confermate, contrastate e verificate. Perché per noi il tuo intrattenimento è una cosa molto seria.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’Universitario presterebbe questo attaccante quando si aprirà il libretto di mercato della Lega 1 2024 | Insegui Villanueva
NEXT La fotografa Lizzy Dizzy lancia il suo libro di arte urbana