‘Blackwater’, una saga horror familiare degli anni Ottanta diventata oggi un successo editoriale

‘Blackwater’, una saga horror familiare degli anni Ottanta diventata oggi un successo editoriale
‘Blackwater’, una saga horror familiare degli anni Ottanta diventata oggi un successo editoriale

Sei libri, 1.500 pagineuna storia che si svolge in 50 anni e uno dei fenomeni letterari del momento. Se in queste ultime settimane non vi siete isolati dai social network, saprete di cosa stiamo parlando Acqua nera. La saga familiare scritta da Michael McDowell Nel 1983 divenne un successo editoriale in Spagna. Nel giro di poche settimane dalla pubblicazione dei primi volumi, la saga era già stata venduta 65.000 copie. Lo scrittore, morto nel 1999 a soli 49 anni, ha acquisito una certa rilevanza negli Stati Uniti dopo essere stato rivendicato da Stephen King.

I libri di Dowell sono arrivati ​​nel nostro Paese grazie a Libri Blackieeditore indipendente che ha pubblicato i sei volumi con https://twitter.com/supistaudra/status/1787382438244524298. I volumi sono stati pubblicati come ha stabilito il loro autore negli anni ’80: Acqua nera Sarebbe un romanzo a puntate oppure no?. Dopo la pubblicazione di L’alluvioneil primo il 7 febbraio, gli altri sono stati rilasciati ogni due settimane. La diga, Casa, Guerra, La Fortuna e infine, La pioggiache è stato messo in vendita il 17 aprile.

clicca per ingrandire

Ripiego.

Finora nessuno dei suoi libri era stato pubblicato o tradotto in Spagna. È valsa la pena di attendere. I suoi titoli sono tra i più venduti presso colossi come El Corte Inglés, FNAC o Casa de Libro, così come sulla piattaforma di libreria indipendente Todostuslibros.com.

Di cosa parla ‘Blackwater’

Acqua nera ci inserisce Perduto, una cittadina immaginaria nel sud dell’Alabama (Stati Uniti), dove convergono due fiumi, quello che dà il nome alla cittadina e quello che dà il nome alla saga. La comunità di questo paese è retta da pochi proprietari terrieri e, tra questi, troviamo gli famiglia Caskey, che lavorano nel settore del legno. Nel frattempo, gli afroamericani sono mantenuti nelle posizioni più basse della scala sociale, il più delle volte servendo come aiutanti e servitori delle famiglie bianche.

La storia inizia con una grande alluvione, che ha sommerso buona parte del Perdido. Dal nulla, sembra Elinor Dammert, una giovane donna dal carattere forte che dopo la catastrofe si offre come insegnante nella scuola locale. Questo sarà solo il primo passo per Elinor, che vorrà integrarsi nella città e, più specificamente, nella famiglia Caskey, qualunque sia il costo.

Una saga matriarcale

L’opera più famosa di McDowell è una vera rarità considerando che è stata pubblicata negli anni ’80 saga matriarcale dove il donne goditi il ​​massimo sviluppo del personaggio e questo ne risolve alcuni Realtà LGTBQ+ in un modo che era molto in anticipo sui tempi.

I sei romanzi che compongono la saga, e che superano le mille pagine, coprono mezzo secolo di storiaa partire dal 1919. Con a tocco gotico e terrificanteMcDowell ci presenta romanzi contrassegnati dal legami familiariLui Potere e il soprannaturale da una famiglia di donne potenti.

Chi era Michael McDowell

Michael McDowellautore della saga Acqua neraè nato in Alabama nel 1950 e è morto nel Massachusetts nel 1999 da Complicazioni dell’AIDS; appena avuto 49 anni. Nei suoi primi anni lavorò come segretario fino al 1977 quando riuscì a pubblicare L’amuleto, il suo primo libro. Inizialmente l’autore aveva concepito la storia come la sceneggiatura di un film, ma alla fine è diventata un romanzo.

Più tardi, è stato in grado di realizzare il suo sogno di essere sceneggiatore. Ha lavorato alla sceneggiatura di due film di Tim Burton: Bitelchús (1988) e Incubi prima di Natale (1993); ma non completò la sceneggiatura del seguito della storia di Bitelchús. Sì, ha preparato il Più sottile (1996), il film tratto dal romanzo di Stephen King, Esadecimale (1984). King era uno di quegli scrittori di successo che apprezzavano la prosa di McDowell. “Affascinante, terrificante e assolutamente geniale, deve essere considerato lo scrittore più raffinato degli Stati Uniti”, disse una volta di lui.

Altri libri che puoi leggere

Se ti è piaciuto Acqua neraconsigliamo altri cinque libri simili per tema e/o stile.

  1. La Casa delle Ombredi Shirley Jackson. Un romanzo gotico incentrato su una famiglia e sulla loro strana vita in una villa, con una corrente sotterranea di mistero e orrore psicologico.
  2. Il bagliore, di Stephen King. Sebbene King sia meglio conosciuto per la sua attenzione all’horror psicologico, la storia dell’Overlook Hotel e i suoi effetti sulla famiglia Torrance potrebbero attrarre i fan dell’orrore atmosferico e delle tensioni familiari.
  3. La canzone dei Maori, di Sarah Lark. Questa saga familiare con elementi drammatici è meno incentrata sull’horror, ma presenta storie intrecciate e conflitti generazionali in un’ambientazione esotica.
  4. L’orroredi Dan Simmons. Basato sulla spedizione perduta di Franklin, combina elementi storici con orrore soprannaturale, creando un’atmosfera di costante tensione e mistero.
  5. La Casa degli Spiriti, di Isabel Allende. Una saga familiare con tocchi di realismo magico che esplora diverse generazioni di una famiglia e le loro complesse dinamiche.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Presentazione del libro “Zomo Wirin. “Donne mapuche che scrivono sulla stampa 1935-1968”
NEXT un libro sulle pratiche dietro le quinte » Portale dei media pubblici