Presentazione emozionante del libro postumo di Jaume Amat

Presentazione emozionante del libro postumo di Jaume Amat
Presentazione emozionante del libro postumo di Jaume Amat

L’Auditori 1899 fu teatro della presentazione del libro ‘Fent Futbol, ​​​​Fent Barça’, libro postumo dell’ex allenatore Jaume Amat i Curto, ideologo e creatore del FC Barcelona Masia nel 1978, dopo la vittoria elettorale di Josep Llúís Núñez. Nel lavoro, Amat ricorda come è stata effettuata la realizzazione della Masia come concetto non solo di cava, ma di residenza e di formazione sportiva, culturale e personale dei giocatori, uno dei quali ha spiegato la sua esperienza personale in un atto molto emozionante: Guillermo Amor.

L’Auditorium, gremito

Pere Puntí / Proprio

All’evento erano presenti sul palco Amor, l’ex giocatore Paco Martínez, il giornalista Francesc Perearnau, autore del prologo, e due parenti di Amat: Gemma Amat, una delle sue figlie, e Toni Soler (genero). In un auditorium gremito di diverse centinaia di partecipanti, ce n’erano tra gli altri Santi Nolla, direttore del Mundo Deportivo; Vice Presidente Elena Forte; l’ex presidente della Generalitat Artur Mas; l’ex presidente del Barcellona Joan Gaspart; ex giocatori come Carles Rexach, Ramon Alfonseda, Joan Vilà o Josep Maria Nogués; Lui delegato della prima squadra, Carles Navale; l’ex allenatore del Barça Anton Parera; l’ex dirigente Antoni Rovira; ex candidato alla presidenza Vittorio Font o un ex dirigente del calcio catalano come Josep Barcons (Damm), così come rappresentanti di settori del mondo Barcellona come il calcio di base o i club di tifosi.

Presentazione del libro ‘Fent futbol, ​​​​fent Barça’, di Jaume Amat

Pere Puntí / Proprio

Il momento più emozionante Il protagonista era Guillermo Amor, che scoppiò in lacrime leggendo una lettera di Josep Amat ai suoi genitori preoccupati quando, nel 1978, entrò alla Masia: “Lo faremo diventare un buon calciatore, ma soprattutto una persona migliore. Lo abbiamo adottato come se fosse un figlio. Abbiate fiducia, il Barça non vi deluderà”, ha assicurato Amat ai genitori di un Amor molto emozionante.

Santi Nolla parla con Charly Rexach e Carles Naval

Pere Puntí / Proprio

La famiglia di Jaume Amat lo è formato da sei generazioni di tifosi del Barcellona. Tra questi, un ex giocatore contemporaneo del Gamper. Il padre di Jaume Amat collaborò con Miró-Sans e, nel 1978, Jaume Amat era nella squadra di Vittorio Sagi. Quando lasciò la corsa per la presidenza, Ferran Ariño e Josep Lluís Núñez lo misero alla prova. Disse loro che era disposto a collaborare con chiunque avesse vinto, purché accettassero il suo concetto di Masia. Núñez ha vinto e ha rispettato l’accordo con Amat.

Francesc Perearnau ha glossato la figura di Jaume Amatmentre Paco Martínez (che si unì alla prima squadra prima della creazione di La Masia) spiegò che “Jaume Amat era direttore generale di Infrastructures i Carreteres ai tempi di Pujo. Allora ero sindaco di Portbou e mi ha aiutato molto. So che mi stimava molto”.

Gemma Amat, da parte sua, spiegato alcuni dettagli di ogni capitolo del libro di suo padre.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT La vicina di Lydia Davis, serie di luglio