LIBRI A SANTIAGO | Il custode della Biblioteca Francescana ritrova quattro “gioielli” incunaboli

LIBRI A SANTIAGO | Il custode della Biblioteca Francescana ritrova quattro “gioielli” incunaboli
LIBRI A SANTIAGO | Il custode della Biblioteca Francescana ritrova quattro “gioielli” incunaboli

Questo browser non supporta l’elemento video.

Il custode della Biblioteca francescana trova quattro nuovi “gioielli” incunaboli. EhiGesù Prieto

Il patrimonio culturale è come una pianta, senza l’acqua e la luce della cura e dello studio… languisce e muore. Da qui il valore di professionisti come la responsabile tecnica della Biblioteca francescana della Provincia di Santiago, Carmen Martínez Vázquez, custode del patrimonio, che sorride scoprendo ora quattro “gioielli”, come dice: “Abbiamo aumentato la collezione con la scoperta di altri quattro incunaboli senza inventario, registrazione o catalogazione. Due con il sigillo di provenienza del Convento di San Antón de Herbón, datati 1497, e altri due pubblicati nel 1485, provenienti dalla Congregazione di San Mauro, di monaci benedettini francesi detti Mauristi, come indica l’annotazione manoscritta sulle copie .

Patrimonio bibliografico

“Credo sia importante comunicare la scoperta di un patrimonio bibliografico come questo per ricordare che, oltre alle meraviglie della Cattedrale, Santiago presenta molti altri ambiti di interesse culturale. E questi incunaboli sono testimonianze della società e dell’economia del XV secolo”, afferma Martínez Vázquez in una conversazione con EL CORREO GALLEGO. “Dal 1979” libri così preziosi non sono apparsi non catalogati.

80.000 libri antichi

Fondata otto secoli fa contemporaneamente al Convento di San Francesco, la Biblioteca francescana conserva circa 80.000 libri antichi, una famiglia di 72 incunaboli (stampati prima o dopo il 1501), che ora si sommano a quei quattro, e altri post-incunaboli (1501 – 1520), parte del tesoro di un angolo di Compostela a cui si accede da un labirintico percorso che attraversa un edificio che aveva una propria tipografia. Tra il suo lascito vi sono anche le lettere del confessore di Emilia Pardo Bazan, che questa raccolta di 76 incunaboli, “che non sono esemplari unici ma sono preziosi perché all’inizio della stampa la tiratura media era di 200 esemplari o poco più… Le iniziali di ogni capitolo erano fatte a mano e numerate come guida al pagamento, a tanto ciascuno, ha fatto 200… tanti maravedíes. E chi aveva soldi, pagava per aggiungere semplici decorazioni fatte a mano», chiarisce.

Questo browser non supporta l’elemento video.

Il custode della Biblioteca francescana trova quattro nuovi “gioielli” incunaboli. IIGesù Prieto

Dettagli degli incunaboli

Gli incunaboli del Convento di San Antón de Herbón, datati 1497, sono: “Forma nouiciorumdel francescano David de Augusta, stampato a Siviglia da Meinardo Ungut e Estanislao Polono, e contiene il Trattato sull’immagine della vita di San Bonaventura, francescanoche parla di meditazione, il Trattato del libro della vita di Gesùe il Libro di Isacco di Siria, sulla vita spirituale; E Explanatio Psalmorumscritto da sant’Agostino, stampato a Basilea (Svizzera) da Giovanni d’Amerbach, con commenti ai salmi di Agostino d’Ippona, scrittore, teologo e filosofo cristiano del IV secolo.

Gli altri gioielli e orari

Gli altri due “gioielli” provengono dalla Congregazione di San Mauro, e sono: “Vitae Pontificum, di Bartolomeo Platina, scrittore del Rinascimento italiano, opera stampata da Juan Rosso de Vercelis a Treviso (Italia) sulla vita dei Papi, da Pietro, apostolo, a Paolo II (1464-1471); E Fasciculus temporum, vel Chronica ab initio mundodel certosino Werner Rolevinck, stampato da Erhard Ratdolt a Venezia, e che è un compendio di cronologia universale, che era considerato un manuale storico, e continuato da J. Linforius dagli anni 1484 al 1514″, precisa Carmen Martínez Vázquez.

Questo browser non supporta l’elemento video.

Il custode della Biblioteca Francescana ritrova quattro nuovi incunaboli “gioielli” IIIGesù Prieto

Il programma delle visite guidate al Biblioteca francescana della Provincia di Santiago, È dalle 10:00 alle 12:00, dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi. Il biglietto individuale costa due euro; in un gruppo di 15 persone, 10 euro (981-581600, interno 375).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT La vicina di Lydia Davis, serie di luglio