‘Viñetaria’, il libro che rivendica gli autori di fumetti

L’obiettivo, indicano gli autori, è “dimostrare non solo che ci sono stati numerosi artisti nel corso della storia del fumetto, ma che attraverso il loro lavoro si può tracciare una genealogia di figure e tendenze che illumina prospettive senza precedenti sul mezzo”.

Vigneto Si recupera, tra le altre, una delle prime fumettiste e illustratrici, l’inglese Mary Darly (1756 -1779), che fu incisore, tipografa, scrittrice e insegnante. C’è anche un curioso capitolo dedicato alle vignette realizzate dalle suffragette.

L’opera rende omaggio anche ai pionieri del fumetto, come la recentemente scomparsa Trina Robbins, una delle precursori del fumetto Metropolitana. Robbins è stata la prima donna a disegnare Wonder Woman e ha combattuto tutta la sua vita per ottenere il riconoscimento tra le autrici di fumetti.

“Se per molto tempo – per negligenza, invisibilità attiva, assenza di pensiero femminista – il lavoro delle artiste è stato sottovalutato a favore di un canone comico prettamente maschile, negli ultimi tempi assistiamo ad una consacrazione dell’autore che ignora la circostanze in cui è stato creato”, spiegano McCausland e Salgado nell’introduzione al libro.

9d0fac38e1.jpg
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Antena 3 prende una decisione sorprendente con il libro di Sonsoles Ónega
NEXT Irma Garmendia Bazúa viene onorata e viene presentato il suo nuovo libro ‘Anthology’