Guachené uniti da un equo accesso all’acqua – Proclama del Cauca

Guachené uniti da un equo accesso all’acqua.

L’ufficio del sindaco e i consiglieri di Guachené: Fabián Mina, Leonardo Molina, Fabio Vasquez, tra gli altri, guidano l’iniziativa per garantire un accesso equo all’acqua a Guachené.

Tra le sfide affrontate dalle comunità di Guachené, i consiglieri hanno intrapreso sforzi preziosi per affrontare il conflitto territoriale e la competizione per le risorse idriche che tanto colpiscono la regione.

Martedì 2 aprile 2024, insieme ai funzionari del Corporazione Autonoma Regionale del Cauca (CRC)il consigliere Fabiano Mina verificato personalmente lo stato del Presa di Pílamo, situata sul fiume Palo. Questa presa è vitale per la fontana Hugón, che distribuisce acqua alle comunità afro e indigene attraverso lo Zanjón de Potocó. Tuttavia, la distribuzione controllata da Hugón ha creato una situazione preoccupante, dove l’equo accesso all’acqua è compromesso, favorendo alcune comunità indigene a scapito delle comunità afro del Guachené.

La proposta dell’assessore Mina è chiara e forte: istituire, attraverso la CRC, una raccolta indipendente del liquido vitale che vada a vantaggio esclusivamente delle comunità afro. Questa misura avrebbe un impatto diretto sui marciapiedi come Campo Llanito, Silencio, Llano de Taula Alto y Bajo, La Cabaña, San José, Obando, tra gli altri, che dipendono dall’acqua per l’agricoltura e la sopravvivenza dei loro abitanti. Questo progetto è essenziale per promuovere lo sviluppo agricolo locale e rafforzare la coesione comunitaria nella nostra regione.

Riconoscere l’importanza di un accesso equo all’acqua come diritto umano fondamentale e come motore dello sviluppo sostenibile è oggi imperativo. Questa azione proposta dal consigliere Mina rappresenta un passo significativo verso la giustizia ambientale e sociale nella nostra regione, dimostrando un impegno genuino per il benessere e la prosperità di tutte le comunità, senza eccezioni.

Guachené uniti da un equo accesso all'acqua

Dal Consiglio Comunale di Guachené, in stretta collaborazione con i delegati della CRC, sta cercando attivamente una soluzione al conflitto affrontato dalle comunità afro e indigene riguardo all’accesso all’acqua. Questa iniziativa andrebbe a beneficio non solo delle comunità afrodiscendenti, ma anche di tutti gli agricoltori delle zone nord-orientali del comune.

“L’accesso indipendente all’acqua è vitale per lo sviluppo e la sostenibilità delle nostre comunità. Questa misura non solo garantirebbe la sicurezza alimentare alle nostre famiglie, ma rafforzerebbe anche l’economia locale e promuoverebbe un maggiore benessere per tutti gli abitanti di Guachené”, Lui ha spiegato.

********************************

Potrebbe interessarti: https://www.proclamadelcauca.com/guachene-avanza-gracias-a-su-concejo-municipal/

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hanno chiesto 10 anni di carcere per uno stupratore di Neuquén
NEXT Il governo Petro ‘allinea le batterie’ contro Enel • La Nación