Così i responsabili del traffico di Santa Fe e Santo Tomé hanno descritto il primo giorno dell’operazione senza Carretero

Così i responsabili del traffico di Santa Fe e Santo Tomé hanno descritto il primo giorno dell’operazione senza Carretero
Così i responsabili del traffico di Santa Fe e Santo Tomé hanno descritto il primo giorno dell’operazione senza Carretero

“Approvato”: così i responsabili del traffico di Santa Fe e Santo Tomé hanno descritto il primo giorno di operazione senza Carretero

Questo mercoledì La prima operazione di traffico congiunto è stata realizzata tra il governo provinciale, il Comune di Santa Fe, Santo Tomé, l’Azienda Provinciale per la Sicurezza Stradale e le Autostrade Nazionali, dopo che è stata disposta la chiusura preventiva e a tempo indeterminato del Ponte Autostradale, a causa di un possibile crollo della struttura. Nonostante la situazione fosse un po’ caotica, il traffico nella zona era fluido e i responsabili hanno accettato di classificarla come omologata e a mezzogiorno si discuterà su che tipo di miglioramenti si possono apportare affinché gli automobilisti non subire disagi nel tuo transito.

L’operazione per ordinare il traffico

Lui Il segretario della Protezione Civile, Marcos Escajadillo, Ha parlato alla stampa e ha dichiarato: “Il traffico era molto fluido e non abbiamo avuto grossi problemi.tranne che nella città di Santo Tomé, nel momento in cui gli automobilisti hanno deciso di prendere l’autostrada 19, c’era una congestione, oltre al fatto che la strada è un po’ spoglia e ha causato la frenata dei veicoli e il traffico congestionato, oltre a quello a a quell’altezza (via 12 de Septiembre) si verificò un incidente stradale”.

D’altra parte ha confermato: “A mezzogiorno si terrà una riunione per valutare come è andata l’operazione e correggere ciò che c’è da correggere oltre a vedere come si può migliorare il tutto”. Per quanto riguarda il traffico veicolare, ha detto che nella zona del ponte sul fiume Salado, dove è stato installato un comando di sorveglianza, è stato accertato che passavano in totale 60 veicoli al minuto.

Chiusura stradale operativa del traffico autostradale 3.jpg

chiusura operativa della strada del traffico autostradale 6.jpg

Prima prova del fuoco

Da parte sua, dal Comune di Santa Fe, il direttore del Controllo del Traffico e dei Trasporti, Daniel Minetti, ha parlato ai microfoni di LT10 e ha definito “approvato” il primo giorno dell’operazione. “Dalle 5 in punto è stato attivato il traffico fino alle 9 circa, quando i semafori hanno ripreso a funzionare normalmente. e gli ispettori si ritirarono. “È un processo per tentativi ed errori che aggiusteremo man mano che procediamo, ma si può dire che oggi abbiamo avuto risultati molto positivi su come ha funzionato l’operazione.”

Mentre lo ha confermato Dalle 16 alle 19 o alle 20 si ripeterà lo stesso sistema, momento in cui tutti tornano a casa dopo la giornata lavorativa. “Tuttavia il monitoraggio del sito sarà effettuato durante tutta la giornata e se ritenuto necessario a mezzogiorno sarà programmato un altro intervento”, ha aggiunto il responsabile. Ha sottolineato, invece, “la buona condotta dei cittadini nel rispettare le indicazioni”.

Infine ha aggiunto: “Per quanto riguarda Nel fine settimana replicheremo le operazioniSicuramente ciò che cambierà potrebbero essere gli orari, soprattutto il sabato, visto che le attività iniziano più tardi, mentre domenica penseremo a quanto fatto ieri, perché sappiamo che molti ne approfittano per andare nei quartieri chiusi o fare tour della zona “.

• LEGGI DI PIÙ: Taglio del ponte dell’autostrada: forte intervento sul traffico per evitare il caos veicolare all’accesso a Santa Fe

Il misuratore del clacson dava zero

Dal Comune di São Tomé, il direttore della Sicurezza dei Cittadini di São Tomé Marcos Bouvier È intervenuto anche alla trasmissione “De 10” della radio dell’Università e l’ha definita molto buona. “Nel Il primo giorno l’operazione è durata complessivamente 77 minuti tra l’intervento del primo e dell’ultimo ispettore del traffico. “Ora i semafori funzionano normalmente mentre gli ispettori hanno ripreso i loro compiti abituali.”

“I semafori sulla Route 19 sono stati sospesi e assistiti da ispettori e il momento più critico sono stati 55 auto al minuto, un po’ più veloci del passo di un uomo, quindi è stato molto meglio di quanto ci aspettassimo”, ha aggiunto il responsabile della zona circa quello operativo.

“Si sono verificati gli stessi regimi di saturazione di quando veniva utilizzata l’autostrada, il vantaggio è che l’operazione prima durava dagli 80 ai 120 minuti mentre l’altra durava 77 perché c’erano più uscite. L’accesso nord, la strada 19 e il casello di Sauce Viejo che finalmente “Ho alzato la barriera con la forza perché fino a martedì sera non c’era la volontà di farlo. Il contatore del clacson dava zero”, ha concluso.

• LEGGI DI PIÙ: Autostrada: senza Carretero, fino a 60 auto al minuto passavano sul ponte sul Salado

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Vengono scoperti cittadini cinesi con una sofisticata rete di coltivazione di marijuana a Quinta de Tilcoco: avevano quasi cinquemila piante
NEXT La Pampa non è tra le province che hanno venduto più moto