Il CNE sporgerà denuncia contro Gustavo Petro per presunte irregolarità nel finanziamento della sua campagna

I magistrati del Consiglio Elettorale Nazionale (CNE) preparano una presentazione in cui sporgeranno denuncia contro diverse persone che hanno fatto parte del Squadra ‘Petro Presidente’ per presunte irregolarità nel finanziamento della campagna elettorale che ha portato il presidente alla Presidenza della Repubblica.

Il CNE sporgerà denuncia contro Gustavo Petro per presunte irregolarità nel finanziamento della sua campagna. | Foto: Presidenza della Colombia
La richiesta riguarda anche il presidente di Ecopetrol, Ricardo Roa, e i revisori dei conti della campagna. | Foto: Esteban Vega La-Rotta-Semana
Sede del Consiglio Elettorale Nazionale (CNE).
Presenteranno una denuncia al CNE per accuse contro Petro per presunta irregolarità nel finanziamento della campagna elettorale. Foto Sede del Consiglio Elettorale Nazionale (CNE). | Foto: Archivio della settimana – Guillermo Torres Reina

Va ricordato che il passato Il 7 marzo, il CNE ha ordinato accertamenti e raccolte di informazioni su un contributo milionario, presumibilmente irregolare, che l’Union Sindical Obrera (USO) ha dato alla campagna presidenziale di Petro.

Le indagini cercano di chiarire cosa sia accaduto nella riunione dell’Unione dell’8 e 9 giugno 2022 a Girón (Santander), quando nella sua ventesima assemblea ordinaria dei delegati si è discusso se tale punto fosse approvato per la campagna.

Venerdì sera, il presidente Petro ha inviato un messaggio avvertendo di un crollo istituzionale.
Il CNE ha ordinato l’esecuzione di test e la raccolta di informazioni su un contributo di un milione di dollari, presumibilmente irregolare, che l’Union Sindical Obrera (USO) ha dato alla campagna presidenziale di Petro. | Foto: Presidente di Facebook Petro

Lo ha confermato al giornale il presidente dell’USO, César Lozada Tempo Quello La somma di denaro esisteva, ma non è stata trasferita direttamente alla campagna, ma piuttosto si intendeva “tenere riunioni che motivassero il voto per una campagna”.

La donazione di un milione di dollari serviva “a mobilitare i lavoratori e le loro famiglie e a realizzare striscioni e striscioni”, ha detto Lozada, che ha assicurato di essere “disposto a fornire tutte le informazioni alle organizzazioni di controllo per chiarire la questione”.

*Con informazioni Colpresa.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hanno condannato la iena umana all’ergastolo per il crimine del tassista
NEXT Con un ‘calcio volante’ la madre ha impedito che il figlio venisse derubato a Santa Marta