Ecco come procede la visita della CIDH in Colombia con le persone che ha incontrato

Ecco come procede la visita della CIDH in Colombia con le persone che ha incontrato
Ecco come procede la visita della CIDH in Colombia con le persone che ha incontrato

La visita durerà fino al 19 aprile pazzo che la Commissione interamericana dei diritti umani (IACHR) si rechi in Colombia per verificare la situazione dei diritti umani nel paese, con un enfasi sulle dimensioni etnico-razziali e di genere.

Durante i primi tre giorni della visita, la delegazione della Commissione ha avuto incontri con diverse autorità ed entità a Bogotá, Cali, La Guajira, Necoclí e Tumaco.

(Leggi anche: Il Pnis ha aumentato le coltivazioni di coca e la deforestazione, ma ha ridotto la povertà delle famiglie: studio).

Nella capitale del Paese, la CIDH ha incontrato il vicepresidente Francia Márquez, e ha parlato anche con i rappresentanti del Ministero della Difesa e della Polizia e l’Unità di Protezione Nazionale. Ha inoltre tenuto incontri con il alte corti, il sindaco di Bogotá, Carlos Fernando Galán, e il Congresso.

Uno dei primi incontri avvenuti è stato quello con il Ministero degli Affari Esteri.

Foto:CIDH

A Bogotà si sono svolti anche incontri con i ministeri degli Esteri, della Giustizia, dell’Interno, dell’Ambiente e delle Finanze, con militari e poliziotti vittime del conflitto armato, sindacati e corporazioni.

Ci sono stati anche dialoghi con le missioni diplomatiche dei paesi dell’Unione Europea e con le organizzazioni che sostengono l’attuazione dell’Accordo di pace del 2016, della politica di pace totale, così come persone della società civile sono state ascoltate sulla situazione dei leader sociali, delle popolazioni indigene, costrette reclutamento di bambini, tra gli altri argomenti.

(Vi invitiamo a leggere: Scoop: questa sarebbe la strategia di ‘Iván Mordisco’ per evitare di perdere il controllo dello ‘Stato Maggiore Centrale’).

Da altrove, A Tumaco, Nariño, la delegazione ha incontrato il sindaco, rappresentanti del governo e delle popolazioni indigene, delle comunità afrodiscendenti, delle organizzazioni contadine, delle organizzazioni femminili e delle persone LGBTI.

Un altro punto d’incontro è stato a Cali, nella Valle del Cauca, dove si è svolto un incontro con il governatore e i membri dell’ufficio del sindaco. C’è stato anche un tour nel distretto di Agua Blanca per incontrare la società civile e parlare anche con le popolazioni indigene e afrodiscendenti dell’impatto del conflitti armati e la situazione generale dei diritti umani.

Allo stesso modo, a La Guajira si sono svolti incontri con il governatore, una visita al carcere di Riohacha e un dialogo con le organizzazioni della società civile per conoscere gli spostamenti forzati e i diritti delle comunità indigene e afrodiscendenti.

La delegazione della CIDH ha inoltre visitato Necoclí, Antioquia, per conoscere meglio la situazione dei migranti irregolari diretti nella regione del Darién, con l’obiettivo di entrare a Panama nel loro viaggio verso gli Stati Uniti.

Altri incontri hanno avuto luogo a Buenaventura, Valle del Cauca; Santa Marta, Maddalena; e Puerto Asís, Putumayo, dove si sono svolti incontri con le autorità locali, le organizzazioni della società civile, le popolazioni indigene, i consigli delle comunità afrodiscendenti, nonché con le riserve contadine, le donne e le persone LGBTI. Oltretutto, A Putumayo si è svolto un incontro su imprese e diritti umani, con un focus interculturale e di genere.

Allo stesso modo, è stato riferito che, in generale, durante la visita in Colombia, la CIDH ha parlato con membri della società civile dell’Accordo di pace, nonché con giornalisti delle violenze perpetrate contro di loro.

Questa visita in Colombia, iniziata il 15 aprile e realizzata su invito dello Stato, È guidato dal presidente della IACHR, il commissario Roberta Clarke; il secondo vicepresidente e relatore per la Colombia, José Luis Caballero; i commissari Stuardo Ralón e Arif Bulkan e i commissari Andrea Pochak e Gloria De Mees.

Tra gli incontri che si sono svolti, la CIDH ha parlato con le alte corti della Colombia.

Foto:CIDH

In Colombia sono presenti anche la segretaria esecutiva della CIDH, Tania Reneaum, la vicesegretaria esecutiva, María Claudia Pulido; il capo dello staff Patricia Colchero e gli specialisti della segreteria esecutiva. Allo stesso modo, la delegazione è composta dai relatori speciali per la libertà di espressione, Pedro Vaca, e per i diritti economici, sociali e culturali, Javier Palummo.

Questo venerdì, al termine della visita, è prevista la presentazione delle osservazioni preliminari.

[email protected]
In X: @JusticiaET

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È morto “Il Signore degli Yupi”, famoso venditore ambulante di Riohacha
NEXT Gli acquerelli riempiono di colore Santa Marta