Incidente sull’autostrada Cúcuta

Incidente sull’autostrada Cúcuta
Incidente sull’autostrada Cúcuta

La gioia quella Luna Valentina Galvis Mora fornito alla sua famiglia, è uscito martedì sera, dopo aver subito un incidente stradale mortale.

Ora, María Teresa Mora, sua madre, deve solo chiedere giustizia affinché l’uomo che ha investito sua figlia, da giusto 15 anni, Di’ la verità e rispondi di quello che è successo.

“Quello che voglio è che si metta una mano sul cuore, non importa come sia successo, che dica la verità. “Mia figlia non se lo meritava”, ha detto la madre della giovane donna.

Ieri i parenti di Luna Valentina hanno compiuto i passi necessari affinché le autorità legalizzassero la cattura dell’uomo, che presumibilmente l’ha investita. La tristezza e il dolore nel pensare che non tornerà nelle loro vite, con la spontaneità che la caratterizzava, invade i loro pensieri.


Leggi: L’uomo aggredito da un colpo di pistola alla testa è morto nella cittadella La Libertad di Cúcuta


“I fatti sono oggetto di indagine ma ci sono alcune premesse, una di queste è che il mulo quando fa una curva si apre e con le gomme posteriori, lo investe, lasciandolo disteso sul bordo della strada”, ha detto Julián González , rappresentante legale della famiglia della vittima.

Con le prove raccolte, il legale della famiglia spera che le autorità possano accertare la responsabilità dell’uomo, poiché ci sarebbero testimoni dell’accaduto e altri elementi che lo confermerebbero.

L’incidente

La tragedia per la famiglia Galvis Mora è avvenuta martedì, intorno alle 19:55, sulla strada che Cúcuta conduce a Pamplona.


Sapere: La guardia di sicurezza uccisa a colpi di arma da fuoco mentre lavorava in un frantoio a Cúcuta


A quanto pare, quando Luna Galvis era sul ciglio della strada, al altezza chilometrica 112+900, Un trattore le è finito addosso.

La giovane, secondo le autorità, era con un gruppo di tifosi del Cúcuta Deportivo quando è avvenuto l’incidente.

Dopo quanto accaduto, la Polizia ha attivato un “Piano lucchetto” per portare avanti le ricerche del responsabile fuggito.

È così che poi, nei pressi del casello autostradale di Pamplonita, a un posto di blocco, l’uomo è stato fermato e catturato.

Ieri pomeriggio la famiglia e l’avvocato della vittima erano in attesa che si tenesse l’udienza per definire la situazione giudiziaria dell’indagato.


Grazie per la valutazione Opinione digitale. Iscriviti e goditi tutti i contenuti e i vantaggi su http://bit.ly/SubscriptionsLaOpinion


 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Scuola Bureche ospiterà il III Incontro per la Prima Infanzia
NEXT La Rioja: incriminato il giudice accusato di aver chiesto tangenti