Breaking news
3 magnifiche azioni che “mai” venderò -

Da Frogmore Cottage alla California: Harry ha cambiato il suo paese di residenza “ufficiale” negli Stati Uniti

Il principe Harry si sente americano e non lo nasconde più. I documenti presentati mercoledì al Registro delle Imprese mostrano che il Duca di Sussex ha dichiarato gli Stati Uniti come suo nuovo paese di residenza. È passato alla direzione di Travalyst, una società di turismo sostenibile da lui fondata nel 2019.

Mercoledì sera è intervenuto in videoconferenza all’assemblea annuale della compagnia: “I viaggi e il turismo dipendono dalle destinazioni, sostenute dalle comunità, senza le quali non avremmo nessun posto dove viaggiare (…) Sono il cuore pulsante del viaggio, e noi dobbiamo fare di più per le persone che custodiscono i luoghi che visitiamo.

Il principe e sua moglie Meghan Markle. Foto: Reuters.

In particolare, il principe ha elogiato il lavoro delle organizzazioni che formano i senzatetto per diventare guide turistiche o aiutano a portare l’elettricità nei remoti villaggi dell’Himalaya. Il suo obiettivo? Rendi ogni viaggio significativo per il bene di tutti.

Da Frogmore Cottage alla California

Nel 2020, lui stesso ha deciso di compiere il viaggio più ambizioso della sua vita, lasciando il Regno Unito per gli Stati Uniti insieme alla moglie Meghan Markle. Una rottura frontale con la famiglia reale, in un contesto di molestie mediatiche razziste e misogine nei confronti della moglie.

Da allora le tensioni con Buckingham Palace non hanno fatto che aumentare. Fino al 2023, i Sussex hanno vissuto nella residenza reale di Frogmore Cottage, una proprietà nella tenuta di Windsor affidata loro dalla defunta regina Elisabetta II. Da allora, Beatriz de York e la sua famiglia hanno vissuto lì per qualche tempo, prima di partire.

La residenza potrebbe diventare quella del principe Andrea se lasciasse la Royal Lodge, secondo voci che persistono da un anno.

I documenti per il cambio di paese di residenza del principe Harry mostrano che il cambiamento è stato effettuato il 29 giugno 2023, data che corrisponde alla sua partenza da Frogmore Cottage in seguito alla decisione di suo padre. È stata semplicemente una questione di opportunità, una provocazione o un atto di sfida finale?

Henry Charles Albert David, duca di Sussex – come identificato nei documenti commerciali – assume ora il suo status di americano. Questo annuncio arriva poche settimane dopo che il sistema giudiziario britannico si è rifiutato di fornirgli protezione da parte della polizia mentre viaggiava nel Regno Unito.

Il principe davanti alla corte di Londra, nel giugno 2023. Foto: Reuters.

In una precedente dichiarazione all’Alta Corte di Londra, aveva spiegato che non poteva stabilirsi nel suo paese natale a causa delle minacce rivolte alla sua famiglia: “È con grande tristezza per entrambi che io e mia moglie siamo stati costretti a ritirarci questo ruolo. [dentro de la Familia Real, ed.] e lascerò il paese nel 2020. Il Regno Unito è la mia casa. Il Regno Unito è al centro del patrimonio ereditario dei miei figli ed è un luogo in cui voglio che si sentano a casa come dove vivono adesso, negli Stati Uniti. Non è possibile [sin] garantire la loro sicurezza quando si trovano sul suolo britannico. “Non posso rischiare mia moglie in questo modo e, data la mia esperienza di vita, sono riluttante a rischiare me stesso inutilmente.”

Consumo di droga e visto statunitense

In risposta, il Principe non ricevette altro che rifiuti da parte del Ministero degli Interni. Così, intervistato da Good Morning America a febbraio, aveva confessato di aver preso in considerazione l’idea di adottare la nazionalità del paese di sua moglie: “La cittadinanza americana è un’idea che mi è passata per la testa, ma non è certo una priorità per me in questo momento. “

90a3ba8e5e.jpgGuarda ancheIl principe Harry ha rivelato il dramma vissuto dopo la morte di Lady Di: “Ho consumato droghe e alcol”

Intanto è scoppiata una nuova polemica attorno al Paese di residenza del Duca di Sussex. La Heritage Foundation, un think tank conservatore, ha chiesto al Dipartimento per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti l’accesso ai suoi dati sui visti… perché sospettato di mentire.

Nello specifico, il think tank basa la sua richiesta sulle dichiarazioni rilasciate dal principe nelle sue memorie, in cui racconta di aver consumato regolarmente droghe (cocaina, cannabis e funghi) prima del suo soggiorno negli Stati Uniti. Tuttavia, per ottenere il visto e lavorare sul suolo americano, il principe avrebbe risposto alla domanda: “Sei o sei mai stato un tossicodipendente?”

Una serie di polemiche

Hai mentito per avere questi documenti? Sebbene ammettere questo consumo di droga non comporti necessariamente il rifiuto della richiesta di visto o il divieto di ingresso o soggiorno nel Paese, la Heritage Foundation vuole far luce sulle dichiarazioni del marito di Meghan Markle.

La polemica è cresciuta al punto che Jane Hartley, ambasciatrice degli Stati Uniti nel Regno Unito, è stata interrogata sulla possibile deportazione del principe: “Questo non accadrà sotto l’amministrazione Biden”, aveva detto a fine marzo. , a differenza di Donald Trump, fervente detrattore del principe Harry, che già esulta per uno scenario in cui il principe verrebbe espulso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV ⚽LIVE⚽ Internazionale vs. Atletico Hulia
NEXT Lo studio rivela che la maggior parte dei campi si è formata dopo il primo governo di Piñera