“Youtuber” e il barbiere, Jordan e Mayer, sono accusati di molteplici crimini a Tolima

“Youtuber” e il barbiere, Jordan e Mayer, sono accusati di molteplici crimini a Tolima
“Youtuber” e il barbiere, Jordan e Mayer, sono accusati di molteplici crimini a Tolima

Due giovani sono stati catturati a Ibagué per diversi reati tra cui l’omicidio di un uomo nel comune di Mariquita. La Polizia li ha localizzati in alcuni quartieri della capitale Tolima e ha ottemperato al mandato di arresto in vigore.

Secondo il rapporto della polizia, il primo dei coinvolti si fa chiamare ‘Jordan’, ha 19 anni e lavorava come barbiere a Cali, mentre Il secondo si chiama ‘Mayer’, ha 21 anni, e dice di esserlo youtuber o creatore di video.

Cattura a Tolima.

Foto:Polizia Stradale

Erano richiesti dalla giustizia quando erano accusati dei reati di terrorismo, utilizzo di minori nella commissione di reati e traffico, fabbricazione o porto di armi da fuoco per uso personale, nonché fabbricazione, traffico e porto di armi da fuoco per uso privato.

“Queste persone sarebbero originarie della città di Cali e farebbero parte della struttura criminale conosciuta come ‘3H’ che avrebbe commesso crimini a Medellín e Antioquia, ora commettevano crimini nel nostro dipartimento,” ha detto il colonnello Fabio Ojeda, comandante della la Polizia di Tolima, per i media locali.

Il delitto di un giovane a Tolima di cui sono accusati il ​​barbiere e lo ‘youtuber’

I giovani furono mandati in prigione.

Foto:Polizia Stradale

Ai giovani sono imputati, oltre ai suddetti capi d’imputazione, anche i reati di omicidio aggravato e tortura. Secondo le informazioni fornite dalle autorità, sembrerebbe che si tratti dell’omicidio di un ragazzo avvenuto nel comune di Mariquita.

La vittima era scomparsa l’11 aprile scorso ed era stata poi ritrovata senza vita sulla riva del fiume Guali della suddetta popolazione. Il delitto è stato registrato in video “come presunto rispetto del piano di bonifica da parte della presunta organizzazione criminale denominata ‘3H’ con interferenza a Medellín”, secondo la polizia.

In effetti, le autorità hanno trovato opuscoli che allertavano la comunità del presunto piano e includevano anche i nomi di coloro che sarebbero stati attaccati. “Non vogliamo spacconi in città”, diceva la lettera.

Oggetti sequestrati dopo la cattura di giovani a Tolima.

Foto:Polizia Stradale

Oltre all’avviso, sono stati sequestrati cellulari, armi da fuoco, radiocomunicatori, cartucce, munizioni, passamontagna, granate e indumenti che simulavano i colori delle uniformi dell’Esercito.

“Jordan” e “Mayer” furono mandati in prigionedove rimarranno finché un giudice non deciderà se condannarli per le accuse mosse contro di loro dalla Procura.

Puoi anche vedere:

ULTIME NOTIZIE EDITORIALE

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Pensioni Anses: chi verrà pagato questo lunedì 20 maggio
NEXT Lo studio rivela che la maggior parte dei campi si è formata dopo il primo governo di Piñera