Alias ​​​​El Cojo, presunto assassino di Jaime Vásquez, non ha accettato le accuse

Alias ​​​​El Cojo, presunto assassino di Jaime Vásquez, non ha accettato le accuse
Alias ​​​​El Cojo, presunto assassino di Jaime Vásquez, non ha accettato le accuse

Nel mezzo l’udienza per le accuse contro Alejandro José Arias, conosciuto con lo pseudonimo di EL Cojo, l’uomo non ha accettato le accuse di essere il principale responsabile dell’omicidio dell’osservatore Jaime Vázquez, nei fatti accaduti a Cúcuta, domenica scorsa, 14 aprile, in un rinomato esercizio commerciale della città.

Ciò nonostante la Procura Generale abbia dichiarato che Alejandro José Arias, alias El Cojo, È il secondo leader in comando e capo dei sicari della banda criminale Ak-47 che commette crimini nella città di Cúcuta e nella sua area metropolitana.

Potrebbe interessarti: Martedì prossimo entrerà in vigore l’accordo sulla circolazione stradale tra la Polizia e il Comune di Cúcuta

Oltretutto, la sua flagrante partecipazione all’omicidio dell’osservatore è dimostrata dalla raccolta di prove e il seguito da parte della Procura attraverso le rispettive indagini, che hanno avuto origine dal momento in cui si sono verificati i fatti.

Aggiunto a una serie di racconti di testimoni che hanno fornito informazioni preciso, il che conferma la sua partecipazione all’omicidio di Jaime Vásquez e altri decessi nell’area metropolitana di Cúcuta.

In questa situazione, La Procura ha richiesto la misura di sicurezza in un centro penitenziario per Alejandro José Arias, E che sia trasferito nel carcere La Picota, nella città di Bogotà, essendo questo il principale responsabile dell’omicidio dell’osservatore Jaime Vásquez a Cúcuta.

Parimenti, si è appreso che la Procura sta indagando sulla possibile partecipazione di più persone al delitto di osservatore, che dovrebbero essere catturati dalle autorità competenti nelle prossime ore.

Potrebbe interessarti: solo il 3% delle famiglie di coltivatori di coca ha avuto accesso a piani di sostituzione a Catatumbo

Alias ​​​​El Cojo rischia una pena di almeno 41 anni di carcere se verrà condannato. accusato di omicidio, detenzione illegale di armi e associazione a delinquere aggravata, aggiunta alla misura di sicurezza intramurale dal giudice del controllo di garanzia della città di Cúcuta.

Per questo lunedì 22 aprile, alle ore 10, è stata definita la continuità del processo di ricarica contro il presunto sicario dell’osservatore Jaime Vásquez, appartenente alla banda criminale Ak-47.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV risultati del Nocturna di oggi, 22 maggio 2024
NEXT risultati del Nocturna di oggi, 22 maggio 2024