Firmano un accordo per promuovere il turismo a O’Higgins

Firmano un accordo per promuovere il turismo a O’Higgins
Firmano un accordo per promuovere il turismo a O’Higgins

L’Istituto Nazionale di Statistica (INE) e Sernatur O’Higgins hanno stretto un accordo strategico per promuovere il turismo nella regione. Questa collaborazione tra le due agenzie governative segna una pietra miliare significativa nella promozione dello sviluppo turistico nella regione di O’Higgins.

L’accordo riguarderà una serie di attività e pubblicazioni di interesse comune. Inoltre, verranno realizzate iniziative di sensibilizzazione e di sensibilizzazione della comunità per diffondere la conoscenza del turismo e dei protagonisti della regione.

Il direttore regionale di Sernatur, Carlos Escobar, ha affermato che “questa alleanza strategica è un passo cruciale per espandere le nostre capacità statistiche, in termini di decisioni informate nel campo del turismo”, ha affermato. “Il nostro obiettivo è fornire agli attori del turismo, sia pubblici che privati, dati solidi e analisi approfondite che consentano loro di sviluppare strategie più efficaci e sostenibili”.

Da parte sua, il direttore dell’INE di O’Higgins, René González, ha dichiarato che: “Siamo orgogliosi di collaborare con Sernatur, nel quadro dell’utilizzo delle informazioni statistiche prodotte dall’INE del settore, che è essenziale per studiare e analizzare il comportamento del mercato, contribuendo così allo sviluppo economico e turistico della regione. “Insieme stiamo promuovendo l’uso efficiente delle risorse e incoraggiando lo scambio di informazioni ed esperienze a beneficio della comunità regionale”.

Si prevede che questa collaborazione favorirà lo sviluppo del turismo a O’Higgins, agevolando un processo decisionale informato e promuovendo una crescita sostenibile nel settore. Entrambe le agenzie sono impegnate a lavorare a stretto contatto per raggiungere questi obiettivi condivisi.

Dati regionali

Secondo le misurazioni dell’Indagine mensile sugli alloggi turistici (EMAT) dell’INE e i Rapporti sul tasso di occupazione degli esercizi ricettivi turistici del Sottosegretariato del Turismo e Sernatur, nei mesi di gennaio e febbraio 2024 sono stati registrati più di 142mila pernottamenti e 65mila arrivi a ricettività turistica, che rappresenta una differenza del -3% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Da notare che marzo ha avuto un significativo recupero rispetto ai dati pre-pandemia, per cui si prevedono per questo mese oltre 60mila pernottamenti e 30mila arrivi, forse addirittura eguagliando o migliorando i dati di gennaio, calcolando una variazione positiva per il primo trimestre 2024 .

Febbraio è il mese con i migliori dati a livello regionale, tuttavia si tende a diversificare il periodo estivo e ad allungarlo per viaggiare dopo l’alta stagione, visto che ci sono meno affollamenti e temperature che permettono di prolungare l’estate.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Avanzano le manovre per ripristinare il servizio idrico a Ibagué
NEXT Si organizzano per una grande mobilitazione contro la Legge Omnibus e lo sciopero generale del 9 maggio