Il contrabbando lascia perdite milionarie a Huila

A livello nazionale, in relazione al monopolio dell’affitto e ai giochi d’azzardo, rappresentano percentuali di informalità, perché chi fa questo esercizio è illegale. E quasi 1,5 miliardi di dollari vengono persi, colpendo la salute dei più bisognosi.

In questo senso, le autorità politico-amministrative hanno indicato che nei comuni di El Pital e Agrado si consuma tra l’80 e il 100% dei liquori di contrabbando.

Firmare il documento

In questo senso si è distinto il governatore di Huila, Rodrigo Villalba. “Strutturaremo un piano per la coesistenza e la sicurezza, in cui inseriremo la questione della legalità e la lotta al contrabbando. Questa strategia che stiamo definendo. Il patto che firmeremo non è una “lettera morta”. Deve avere una strategia di frontiera e le istituzioni stanno lavorando in modo articolato per questo obiettivo”.

E per contrastare il problema delle merci illegali si farà un piano e si visiteranno gli enti territoriali che hanno questo problema che colpisce le entrate del Dipartimento.

Tra i comuni che avranno la priorità ci sono: Neiva, Gigante, Garzón, El Pital e Agrado.

Potrebbe interessarti: https://diariodelhuila.com/nivel-de-los-embalses-subio-un-punto-y-hoy-se-encuentra-en-29-5/

Cosa significa questo titolo?

Riguardo al simbolo di questo patto, Sonia Mora, sottosegretaria dipartimentale alle Finanze, ha sottolineato: “le istituzioni della nostra regione si sono riunite per siglare il patto per la legalità, cosa significa fare bene le cose, che noi opitas consumiamo i nostri prodotti, Apprezziamo quello che è nostro e quando ho bevuto un bicchiere di brandy, sosteniamo lo sport, l’istruzione e la salute.”

Inoltre, cercano di sensibilizzare gli Huilenses affinché non consumino liquori di contrabbando e gli effetti che lascia sul benessere delle persone.

E negli strati sociali alti della capitale Opita, fuori ‘moda’, consumererebbero liquore giallo. “Cosa significa veramente che sto bevendo quella bevanda e pagando le tasse a un altro dipartimento. Dobbiamo essere regionalisti e acquisire i nostri prodotti”, ha aggiunto il funzionario.

Il valore dell’accordo

E l’accordo è già stato firmato per 1.642 milioni di dollari, al quale parteciperanno entità come la Polizia, Dian, il Governo di Huila, la Federazione Nazionale dei Comuni, la Camera di Commercio, la Lotteria di Huila, l’Esercito e la Procura.

“Con questa strategia cerchiamo di collegare il settore privato. “Lotteremo per migliorare le entrate del Dipartimento, il che andrà a beneficio dei progetti sociali dei cittadini”, ha aggiunto il ministro del Tesoro, precisando che con il denaro investito si formerà una squadra anti-contrabbando di circa 30 persone. funzionari.

E questo gruppo effettuerà operazioni insieme alla Polizia, nei luoghi già individuati, dove entra la merce che non paga le tasse, lo farà anche nei distributori e si realizzeranno campagne di diffusione.

Merci di contrabbando entrano a Huila attraverso il comune di Planadas, Tolima e attraverso La Plata entrano prodotti provenienti da Cauca; Le sigarette straniere arrivano attraverso il dipartimento di Putumayo.

Potrebbe interessarti: https://diariodelhuila.com/la-vitamina-que-ayuda-regenerar-el-cartilago-de-la-rodilla/

“Contrabbando di denaro e multicriminalità”

In questo senso, ha indicato Didier Tavera, direttore esecutivo della Federazione nazionale dei comuni. “Il dipartimento di Huila ha smesso di ricevere 16 miliardi di dollari per le sue ‘casse’, e non si tratta solo di non avere queste risorse, ma dove vanno? In altre regioni, questi soldi finanziano la multicriminalità e la criminalità transnazionale e in quest’area abbiamo tempo per fermarli. “Sono organizzazioni criminali e la Marina nazionale è stata la prima a stabilire che questi soldi sono la ‘criptovaluta’ del traffico di droga, soprattutto per il ‘Clan del Golfo.'”

E con la strategia del presidente della Colombia, Gustavo Petro, di attaccare i leader di queste organizzazioni, sono state effettuate operazioni in tutta la Colombia e Huila, è stata trovata una nuova marca di sigarette, che non è stata identificata, e prodotti di questo tipo vengono provenienti da paesi come Cina e Paraguay.

“La Federazione dei Comuni stanzierà più di 1,4 miliardi di dollari, per cosa? Per realizzare campagne di sensibilizzazione e socializzazione, perché vogliamo che i cittadini siano informati e sappiano perché non dovrebbero consumare sigarette e alcol? E se intendono farlo, dovrebbero farlo in modo responsabile, in modo che, quando lo Stato dovrà affrontare il deterioramento della loro salute, disponga delle risorse necessarie per farlo”, ha sottolineato il funzionario.

Chiederanno la polizia fiscale e doganale

Il dirigente ha precisato che, dopo la sensibilizzazione, si procederà alla questione della chiusura degli stabilimenti. “Ci sono Comuni dove il 100% del consumo di sigarette è illegale, si visiteranno gli esercizi commerciali e se trovano questo tipo di merce verranno multati”.

Didier Tavera ha aggiunto che chiederanno al generale William Salamanca, comandante della Polizia Nazionale, un gruppo di Polizia Fiscale e Doganale, e che dovranno effettuare controlli, perché nei dipartimenti di Caquetá e Putumayo il contrabbando è aumentato.

Allo stesso modo, Marco Emilio Hincapié, presidente di Coljuegos, ha sottolineato l’importanza di proteggere le entrate del Dipartimento: “la firma di questo patto è molto importante, se vogliamo che le risorse sanitarie aumentino. Siamo d’accordo con le statistiche e siamo molto preoccupati, perché a livello nazionale tutto ciò che è monopolio dell’affitto, dei giochi di fortuna, rappresenta percentuali di illegalità, perché chi svolge l’attività è informale”.

“Circa 1,5 miliardi di dollari vengono persi a causa di questo problema. E questi soldi vanno alla salute delle persone più svantaggiate e questi beni ricchi di reddito appartengono allo Stato e sono quindi sanciti dalla Costituzione della Colombia e sono diretti alla salute e noi combattiamo l’evasione e l’illegalità”, ha aggiunto il presidente.

E ha aggiunto che per questo motivo hanno fatto operazioni illegali contro il caso, le macchine, il caso.

“A chi è illegalmente il Governo nazionale tende la ‘mano’ e il piano si chiama ‘facciamo pace con l’illegalità’ e così non avranno problemi con le autorità, né indagini per riciclaggio di denaro e per noi trasferimenti per la salute sono aumentati”, ha sottolineato il manager.

Potrebbe interessarti: https://www.elespectador.com/judicial/flip-reporta-que-trece-periodistas-fueron-agredidos-durante-marcha-de-opuesta/

Per lottare contro il caso illegale

Un altro aspetto su cui le istituzioni tengono gli ‘occhi’ è quello del caso illegale, come indicato da Criss Dayana Ramírez, direttore generale delle Apuestas Nacionales della Colombia: “stiamo lavorando con le istituzioni per contrastare l’illegalità del caso e dei giochi, per fortuna. perché abbiamo assistito a una proliferazione abbastanza significativa e creeremo strategie che ci consentano di mitigare questo impatto. Stiamo già lavorando con i diversi Uffici del Sindaco per attività di sensibilizzazione e formazione, l’idea è quella di poter proseguire con le diverse tappe, come sensibilizzazione sociale per la comunità.”

Il primo problema è la possibilità illegale, le lotterie, tutto questo deve essere autorizzato, e l’emissione della lotteria Huila viene effettuata dalla rispettiva entità e hanno identificato che eseguono questo fatto manualmente. “Circa il 40 o il 50% delle vendite potrebbe essere destinato a rivenditori illegali.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Identificata una giovane morta in un incidente motociclistico a Palermo (Huila) • La Nación
NEXT Continuano le visite del Presidente cubano a Céspedes, Camagüey