Sarà inaugurata a Tucumán la prima sede nel Paese della fondazione Lucio Dupuy

Sarà inaugurata a Tucumán la prima sede nel Paese della fondazione Lucio Dupuy
Sarà inaugurata a Tucumán la prima sede nel Paese della fondazione Lucio Dupuy

Il nonno del bambino assassinato da sua madre e dalla coppia ha detto che la sede opererà nel cuore di San Miguel de Tucumán.

A Tucumán verrà inaugurata la prima sede della fondazione nel Paese Lucio Dupuycome anticipato Ramon Dupuynonno del ragazzo assassinato da sua madre e dalla coppia nel 2021.

“Il punto di vista di Tucumán sulla prospettiva dei bambini è ammirevole. Anche se molti dettagli restano da sistemare in Giustizia, si sono impegnati a lavorare insieme all’associazione”, ha detto alla CNN Tucumán. In questo senso, ha anticipato che la provincia “sarà pioniera ed esempio nel resto del Paese avendo la prima sede di Lucio Abel Dupuy a San Miguel de Tucumán”.

La sede sarà situata nel centro dove verranno affrontate le problematiche dell’infanzia. «Le false denunce verranno unificate con la prevenzione dei contatti, con la rottura dei legami. Potete denunciare tutto ciò che ci occuperemo lì in sede e lo trasmetteremo al Senaf (Segretariato nazionale per l’infanzia, l’adolescenza e la famiglia). ) e Children a Buenos Aires e lavorano insieme a Tucumán,” ha spiegato Ramón.

Ha anche detto che la legge che porta il nome di suo nipote è “molto più popolare”. “La settimana scorsa eravamo al lancio della nuova formazione per i tre rami del governo e tutti gli agenti che hanno a che fare con i bambini. La legge è in vigore e più che mai. Si sta applicando in molte province e posso assicurarvi che sta dando ottimi risultati”, ha detto. Ci sono due province che non hanno rispettato la legge, mezza sanzione Santa Fe e Buenos Aires. “Le altre province sono rispettato”, ha detto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le persone colpite dall’incendio ricevono 50 cucine attrezzate dal Rotary Club – Festival della Radio
NEXT È iniziata una nuova edizione del Bilancio partecipativo di quartiere 2024