La comunità LGBTQ+ denuncia le candidature apocrife a San Luis Potosí – El Sol de San Luis

La comunità LGBTQ+ denuncia le candidature apocrife a San Luis Potosí – El Sol de San Luis
La comunità LGBTQ+ denuncia le candidature apocrife a San Luis Potosí – El Sol de San Luis
  • Hanno messo in dubbio la mancanza di profondità nella ricerca e nelle misure necessarie per convalidare le rappresentazioni autentiche della diversità sessuale nella sfera politica.

Membri di spicco della comunità LGBTQ+ di San Luis Potosí hanno espresso il loro rifiuto delle candidature di uomini presentate come donne dal Partito Ecologista Verde del Messico (PVEM) a Venado e Villa de Arista, così come dal Partito della Rivoluzione Democratica (PRD). ad Ahualulco.

Queste azioni, descritte come usurpazione dell’identità di genere e candidature apocrife, hanno generato un’ondata di critiche nei confronti dei partiti politici coinvolti.

Le critiche non sono cessate, poiché questi membri della comunità LGBT hanno preso di mira anche il Consiglio statale elettorale e di partecipazione cittadina (Ceepac) per la sua posizione riguardo ai candidati in questione.

Ebbene, hanno messo in dubbio la mancanza di profondità nella ricerca e nelle misure necessarie per convalidare le autentiche rappresentazioni della diversità sessuale nella sfera politica.

L’approvazione di queste candidature senza un adeguato controllo, nelle sue parole, è stata vista come una mancanza di impegno per l’autenticità e la legittimità nel contesto elettorale.

In questo senso, i manifestanti chiedono la presenza di una commissione o osservatorio all’interno del Ceepac che supervisioni questi casi e garantisca il rispetto dei diritti della comunità LGBTQ+.

Allo stesso modo, hanno esortato il Potere Legislativo a colmare le lacune giuridiche di cui hanno approfittato le forze politiche per occupare spazi senza la dovuta rappresentanza.

Oltre alle critiche, è stata lanciata una sfida contro gli accordi del corpo elettorale che hanno avallato queste nomine secondo il sistema paritario. È prevista un’audizione con i magistrati del Tribunale elettorale statale per presentare nel dettaglio le argomentazioni e sensibilizzare sull’importanza di sostenere la posizione della comunità LGBTQ+.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ricardo Gareca lascia da parte il Perù dichiarando la sua ammirazione per la gastronomia meridionale: “In Cile si mangia molto bene”
NEXT Santa Marta si consolida come l’epicentro delle acrobazie continentali