UCN e CMP firmano un nuovo accordo per fornire lezioni gratuite a 60 giovani della Pre-Università Sociale « Notizie aggiornate dall’UCN – Universidad Católica del Norte

UCN e CMP firmano un nuovo accordo per fornire lezioni gratuite a 60 giovani della Pre-Università Sociale « Notizie aggiornate dall’UCN – Universidad Católica del Norte
UCN e CMP firmano un nuovo accordo per fornire lezioni gratuite a 60 giovani della Pre-Università Sociale « Notizie aggiornate dall’UCN – Universidad Católica del Norte

Entrambe le istituzioni lavoreranno insieme a beneficio degli studenti che si prepareranno a sostenere il test di accesso all’istruzione superiore, PAES 2024.

Per il secondo anno consecutivo, è stato firmato l’accordo di collaborazione tra l’Universidad Católica del Norte, UCN e la Compañía Minera del Pacífico, CMP, a beneficio dei 60 studenti iscritti alla Pre-Università di Pastorale Sociale UCN 2024.

La settima versione del progetto educativo prevedeva l’iscrizione gratuita per gli studenti appartenenti al comune di Coquimbo, oltre a un corpo docente di 8 insegnanti, che preparerà i giovani alle varie prove obbligatorie e facoltative PAES 2024 e miglioramenti digitali, come il realizzazione del campus virtuale dell’UCN.

Si è svolta la cerimonia e l’accoglienza della settima versione del Programma pre-universitario di Pastorale Sociale dell’UCN tra le autorità, i docenti, gli studenti e l’équipe di coordinamento, un evento che ha dimostrato i progressi, i risultati, le proiezioni e lo sviluppo del progetto. In questo senso, il Vicerettore del Campus di Coquimbo dell’Università Cattolica del Norte, Dott.ssa Elvira Badilla Poblete, ha sottolineato il lavoro congiunto tra UCN e CMP, sottolineando l’importanza di offrire opportunità e colmare il divario esistente nell’istruzione cilena nei confronti degli studenti che non hanno la possibilità di arrivare all’università, fornendo una fondazione, “ora i risultati sono stati abbastanza buoni e apprezziamo il riconoscimento che fa CMP, avendo assistito ai buoni risultati del PAES 2023. Quest’anno abbiamo più studenti con borsa di studio (…) Questa è un’opportunità che viene offerta loro e nasce da due importanti istituzioni che lavorano per lo sviluppo della regione”.

Secondo Macarena Herrera Sandoval, Responsabile Relazioni e Valore Condiviso del CMP, tutti gli elementi che si uniscono nella Pre-Università Sociale sono importanti e rendono questo progetto un successo. “Partecipano insegnanti, genitori, dirigenti e professionisti del CMP. Sottolineiamo la motivazione degli studenti, che non perdono nemmeno una lezione e sono molto motivati. La capacità di apprendimento che hanno è incredibile, quindi siamo felici di sostenere questa iniziativa e speriamo che questa alleanza con l’UCN formerà ogni anno più professionisti che contribuiranno ai territori della regione di Coquimbo e all’intero paese”, ha sottolineato .

Ridurre il divario accademico verso l’istruzione superiore

La Pre-Università Sociale nasce nel 2017 presso il Dipartimento di Pastorale e Cultura Cristiana, per iniziativa degli studenti dell’UCN che volevano sostenere i giovani che non disponevano delle risorse per optare per un’opzione pre-universitaria a pagamento. Successivamente, anno dopo anno, questo progetto ha continuato a crescere, aumentando la sua copertura e migliorando la qualità della didattica.

Lo afferma Andrea Letelier Galassi, responsabile del Dipartimento di Cultura pastorale e cristiana e Direttore della Pre-Università Sociale, che ha fatto il punto sullo stato di avanzamento del progetto: “nell’ultimo anno abbiamo ottenuto la totale gratuità delle lezioni per i nostri studenti, le iscrizioni sono aumentate , abbiamo potuto ampliare le materie nelle quali i giovani si stanno preparando.

“41 studenti ne beneficeranno nel 2023, indipendentemente dal fatto che siano già nell’istruzione superiore”

Andrea Letelier ha inoltre sottolineato che “nel corso del 2023 abbiamo realizzato complessivamente 157 classi, 18 sperimentazioni PAES, 53 sessioni di tutoraggio, 13 laboratori professionalizzanti e 4 incontri di madri, padri e/o tutori, che hanno costituito una rete di sostegno fondamentale nel processo di giovani.” Allo stesso modo, ha aggiunto, “è un impatto grande e positivo che 41 studenti che hanno beneficiato nel 2023 siano già nell’istruzione superiore. “È molto significativo per loro e le loro famiglie, poiché stanno realizzando un sogno”.

Per Mikaela Silva Castro, studentessa del quarto anno dell’Istituto Superiore di Commercio, questa opportunità sarà di grande beneficio: “Ho sempre desiderato studiare una carriera legata all’area della salute: medicina o infermieristica e questa è un’opportunità che mi è stato dato e quando “ero emozionato”. Inoltre, la studentessa ha invitato il resto dei suoi compagni di classe a valutare questa istanza. “Se ti viene data l’opportunità, coglila e non sprecarla. Questo è qualcosa che non tutti possono ottenere entrando in un programma pre-universitario dell’UCN”.

Va notato che il Programma Pre-Universitario di Pastorale Sociale dell’UCN è un progetto che si svolge dal lunedì al sabato, in modo intensivo, tra i mesi di aprile e novembre, con l’obiettivo che i giovani possano prepararsi con un orientamento accademico e professionale. sostenere un buon test di accesso all’istruzione superiore, PAES 2024.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Consiglio Nazionale dei Vigili del Fuoco del Cile parla del “collega” arrestato per gli incendi di Valparaíso
NEXT Argentinos-River, per la Professional League 2024: calendario, come vedere la diretta e probabili formazioni :: Olé