Appare un video di Petro nella Casa de Nariño prima delle marce; Ha confessato quello che pensava dopo un’immensa manifestazione contro di lui

Appare un video di Petro nella Casa de Nariño prima delle marce; Ha confessato quello che pensava dopo un’immensa manifestazione contro di lui
Appare un video di Petro nella Casa de Nariño prima delle marce; Ha confessato quello che pensava dopo un’immensa manifestazione contro di lui

Questo 1° maggio si svolgeranno, come di consueto, le rispettive manifestazioni della Giornata Internazionale del Lavoro. Allo stesso modo, si terrà una nuova giornata di mobilitazioni a favore del governo di Gustavo Petro, che ha rilasciato alcune interviste alla Casa de Nariño prima delle marce.

Anche il presidente Petro ha approfittato dello spazio per parlare delle ragioni principali per cui i cittadini dovrebbero manifestare. Allo stesso modo, ha parlato per la prima volta della massiccia marcia contro il suo mandato del 21 aprile.

“Ho sempre marciato il primo maggio e non mi hanno mai detto che li possedevo. Questo governo propone riforme che hanno a che fare con il miglioramento delle condizioni di lavoro dei lavoratori. Allora perché non marciare il Primo Maggio?”ha detto inizialmente il presidente.

Poi, il presidente ha fatto riferimento al messaggio ricevuto dalle manifestazioni contro di lui e ha dichiarato: “È un settore della società che non è favorevole alle riforme. È il settore che vuole che il Paese continui così com’è adesso. Quelli che hanno votato per me, cioè la maggioranza dei colombiani, vogliono che il Paese non continui così. “Ciò significa promuovere le riforme”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Chi è Julia Horn e cosa l’ha portata in provincia
NEXT Il “giurista” alle stelle. Il servizio di un avvocato è aumentato del 1.300% su base annua a Entre Ríos – Notizie