“Barranquilla at Another Level” e “Santa Marta 500+”, i piani di sviluppo presentati dai sindaci Char e Pinedo

Con le proposte e le richieste dei cittadini sono stati creati 22 programmi, 94 progetti e 167 prodotti, con i quali il sindaco Char lavorerà per una Barranquilla più connessa, istruita, sognatrice, sportiva e culturale.

Per preparare il piano sono state prese in considerazione innanzitutto le proposte di 8.236 cittadini, i progetti del Piano del Sindaco e l’individuazione di programmi o progetti emblematici di questa amministrazione.

Barranquilla ad un altro livellol

In conformità con i termini della legge, l’amministrazione del sindaco Alejandro Char ha presentato al Consiglio distrettuale il Piano di sviluppo 2024-2027 con il titolo “Barranquilla ad un altro livello”, la tabella di marcia che i residenti di Barranquilla hanno elaborato affinché i programmi, gli obiettivi e i progetti del Sindaco, nei prossimi quattro anni, sono coerenti con le soluzioni richieste dalla città e dai suoi abitanti.

La consegna ha permesso alla Segretaria di Pianificazione, Diana Mantilla, e ad altri rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, di presentare il documento ufficiale del Piano di Sviluppo, in compagnia del sindaco dei bambini, Kenneth Rodríguez Rodríguez, al presidente della società, Samir Radi Chemás .

Alla consegna del documento hanno partecipato anche i membri del Gabinetto dell’Infanzia, come il Consigliere Comunale, Amgheliz Gutiérrez, e la Segretaria alla Pianificazione, Sara Sofía López.

Per elaborare questo piano sono state prese in considerazione le proposte di 8.236 cittadini, i progetti del Piano del sindaco, l’identificazione di programmi o progetti emblematici di questa amministrazione e i temi prioritari, grazie alla storica partecipazione dei cittadini alle 64 tavoli da lavoro per l’edilizia collettiva.

Con questi pilastri sono stati formulati 22 programmi, 94 progetti e 167 prodotti che compongono il documento, con il quale il sindaco Char lavorerà per una Barranquilla più connessa, istruita, sognatrice, sportiva e culturale.

Inoltre, l’Ufficio del Sindaco di Barranquilla, ai sensi dell’articolo 22 della Legge 1909 del 2018, ha avviato le giornate di socializzazione del Piano Pluriennale di Investimenti, che sarà realizzato nelle 5 località della città.

La prima presentazione è avvenuta mercoledì 24 aprile, davanti agli assessori, ai sindaci locali, agli assessori e al Consiglio di Pianificazione Territoriale.

Il calendario e i dettagli delle prossime sessioni saranno annunciati sul sito ufficiale del Distretto e attraverso i social network ufficiali dell’Ufficio del Sindaco di Barranquilla.

Una volta consegnato il Piano di Sviluppo al Consiglio di Circoscrizione, l’ente ha un mese di tempo, per regolamento, per discutere in una sessione plenaria pubblica i programmi, gli obiettivi e i progetti proposti dall’Amministrazione e concordati con la comunità.

La partecipazione dei cittadini, pilastro per la costruzione del documento

“Barranquilla ad un altro livello” è la proposta e la tabella di marcia in cui la partecipazione dei cittadini a tutti i livelli socioeconomici e con tutti i possibili attori territoriali è considerata essenziale. In tal modo, il controllo sociale della gestione pubblica può essere rafforzato. Sulla base di dati, analisi tecniche e statistiche solide, le risorse saranno allocate in modo efficiente, considerando come fattore differenziale la formulazione di politiche pubbliche inclusive e una maggiore efficienza degli investimenti.

Questo processo di pianificazione partecipativa consente agli attori locali di proporre strategie mirate per risolvere i problemi nei quartieri e soprattutto di proporre migliori soluzioni alternative ai problemi e ai bisogni degli ambienti comunitari e in questo modo rafforzare i processi di identità, senso di appartenenza e cura del pubblico beni e servizi in città.

I cittadini possono scaricare il Piano di sviluppo e il Piano pluriennale di investimenti 2024-2027 consegnati al Consiglio di Barranquilla qui:
https://www.barranquilla.gov.co/planeacion/proyecto-plan-de-desarrollo-2024-2027

Lì troverete anche un modulo di partecipazione, nel quale potrete inviare tutte le vostre domande riguardanti il ​​Piano Pluriennale di Investimenti.

Santa Marta 500+

L’amministrazione distrettuale ha presentato al Consiglio di Santa Marta il Piano di sviluppo distrettuale 2024-2027 “Santa Marta 500+”.

Il Consiglio ha tempo fino al 30 maggio 2024 per approvare i programmi e i progetti proposti, definendo così la direzione di Santa Marta per i prossimi quattro anni.

In una pietra miliare per la capitale della Magdalena, la Segretaria alla Pianificazione, Patricia Caicedo, ha presentato al Consiglio Distrettuale il Piano di Sviluppo 2024-2027, con la stimolante premessa di non solo dare alla città un piano generale che consenta l’approvvigionamento idrico, ma anche unire Santa Marta e colmare i divari sociali verso i 500 anni.

Il Piano è il risultato dell’ascolto delle preoccupazioni e dei sentimenti di migliaia di samariani dei quartieri, dei comuni e delle township; come espresso dal Segretario alla Pianificazione in sede di deposito del documento. Per la sua costruzione ha visto la partecipazione di più di 1.525 persone provenienti da ogni angolo della città, che hanno contribuito con le loro idee attraverso tavoli di partecipazione in cui hanno lavorato 28 laboratori e più di 58 persone su 2 tavoli specifici: le falde acquifere e tabella dei 500 anni, fornita dall’ufficio del sindaco.

“Santa Marta, 500+” affronta il presente della nostra città e dei suoi cittadini, ma ci porta anche a riconciliarci, a lasciarci alle spalle il tempo perduto e a unirci di nuovo e lavorare insieme per la città che vogliamo, di cui sentire di nuovo quell’orgoglio essere Samariani, recuperare la nostra identità e mettere il nome di Santa Marta sulla scena internazionale verso 500 anni, acqua, istruzione, occupazione, sicurezza, sviluppo sostenibile, tra gli altri. Lavoreremo instancabilmente su questo in questi quattro anni”, ha sottolineato il sindaco Carlos Pinedo Cuello durante il Consiglio di Governo.

Secondo la Segretaria della Pianificazione, Patricia Caicedo, il bilancio del Piano di Sviluppo Distrettuale prevede un investimento di 7.669 miliardi di pesos, cioè 1,5 miliardi all’anno, con 419 obiettivi prioritari.

Questi gli scopi principali:

Questo piano di sviluppo distrettuale si concentra su cinque scopi fondamentali: facilitatori chiave dello sviluppo, Santa Marta sostenibile e pianificata, Progressi di Santa Marta in una politica sociale moderna per trasformare la vita, Santa Marta produttiva con maggiori opportunità di reddito e governo aperto e partecipativo.

Fattori chiave dello sviluppo:

Il Piano di Sviluppo del Distretto di Santa Marta si concentra sull’affrontare le priorità fondamentali della città, come l’accesso all’acqua potabile, la sicurezza, la chiusura del divario con la ruralità e il rafforzamento dell’identità locale. Vengono proposte strategie per migliorare la qualità e la disponibilità dell’acqua, come la costruzione della linea di conduzione dell’acqua potabile dal PTAP di El Curval fino alla sua incorporazione nella rete principale di Mamatoco. Il piano mira inoltre a valorizzare l’identità e lo sviluppo della città nel contesto dei suoi 500 anni, attraverso la realizzazione di progetti strategici e la celebrazione di festività commemorative.

Tra gli 11 obiettivi stabiliti, spicca il confronto con il Governo Nazionale per il finanziamento e la realizzazione dei progetti prioritari del Master Plan quinquennale; festeggiare i 500 anni di Santa Marta, inoltre, creare l’immagine dei 500 anni di Santa Marta, l’adozione del Piano Regolatore di Acquedotto e Fognatura; progetti per garantire l’approvvigionamento idrico; progetti per il controllo delle inondazioni e il drenaggio delle acque piovane; l’intervento urbano attorno al recupero del fiume Manzanares; la seconda fase di rivitalizzazione urbana del centro storico; la rivitalizzazione urbana dell’ambiente portuale; e la modernizzazione e l’espansione dell’aeroporto internazionale Simón Bolívar.

I progetti prioritari sono: L’allestimento della darsena e dei servizi annessi per l’attracco delle navi da crociera e il trasporto passeggeri nel porto di Santa Marta, la costruzione di banchine turistiche o moli per il trasporto tra le baie; la costruzione di una rete di funivie; lo sviluppo di progetti agricoli e un centro di promozione dell’artigianato, nel quadro del sostegno all’economia popolare; elaborare studi di fattibilità per l’ammodernamento e la qualificazione della ferrovia per il trasporto misto di merci e passeggeri e il suo utilizzo urbano; il piano globale di miglioramento per le scuole e le università pubbliche urbane e rurali; il centro culturale bolivariano (Quinta de San Pedro Alejandrino) e lo sviluppo urbano dell’area di espansione con progetti VIS e alloggi VIP.

Per quanto riguarda i temi: pace, vittime e colmare il divario con la ruralità Vengono proposte strategie per la pace, le vittime e colmare il divario con la ruralità, incentrate sulla restituzione dei diritti, la riconciliazione e l’inclusione, in linea con le politiche nazionali. Sono inclusi 47 obiettivi, tra cui la costruzione di centri culturali rurali, l’affiliazione di massa al sistema sanitario per le vittime del conflitto, la garanzia della copertura educativa e dell’accesso gratuito a Internet nelle aree rurali e urbane e l’assistenza psicosociale per le vittime.

Santa Marta sostenibile e pianificata:

Questo asse affronta la povertà e i bisogni di base, nonché l’accesso ai servizi essenziali e lo sviluppo urbano. Il Piano di Sviluppo propone una serie di strategie globali per migliorare la qualità della vita dei cittadini, compresi progetti urbani, rivitalizzazione dello spazio pubblico, politiche di mobilità e adattamento della città ai cambiamenti ecologici, con un totale di 76 obiettivi stabiliti.

Santa Marta promuove una politica sociale moderna per trasformare la vita:

Il Piano di Sviluppo privilegia l’attenzione ai bisogni primari dei cittadini e cerca di superare le disuguaglianze territoriali. Viene proposto un approccio globale che affronti questioni quali salute, istruzione, alloggi dignitosi, cultura e sport, rivolto soprattutto ai gruppi vulnerabili come i giovani, le donne, la popolazione rurale, le vittime dei conflitti, i migranti, la comunità LGBTI e le persone con disabilità. Con un totale di 170 obiettivi stabiliti, l’obiettivo è garantire una vita libera dalla violenza e promuovere uno sviluppo urbano inclusivo.

Santa Marta produttiva e con più opportunità di reddito:

Questo quarto asse si concentra sull’incremento della produttività e dell’occupazione attraverso la creazione di nuove imprese e il rafforzamento della competitività. Prevede la creazione di un’Agenzia distrettuale per il lavoro per collegare in modo efficiente aziende e persone in cerca di lavoro, insieme al rafforzamento della formazione professionale e alla promozione della formalizzazione delle imprese. Inoltre, l’obiettivo è diversificare l’offerta turistica e sfruttare la posizione strategica del porto e dell’aeroporto per rilanciare l’economia locale, con un totale di 46 mete istituite a questo scopo.

Governo aperto e partecipativo:

Questo quinto asse prevede un’amministrazione trasparente e amministrativamente efficiente per una costruzione collettiva della città. Vengono stabiliti 43 obiettivi che includono la promozione della partecipazione dei cittadini, la semplificazione delle procedure attraverso lo Sportello Unico e l’aggiornamento del Catasto Multifunzione per migliorare le entrate tributarie e la riscossione dei tributi.

Con questo, al Consiglio di Santa Marta è lasciata la responsabilità di valutare la fattibilità e la pertinenza dei programmi, dei progetti e della distribuzione del budget proposti dal sindaco di Carlos Pinedo Cuello nel Piano di Sviluppo 2024-2027 ‘Santa Marta 500 + ‘. C’è tempo fino al 30 maggio in Consiglio per approvare il piano che mira a recuperare e riconciliare Santa Marta e definire il percorso in questo quadriennio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Santiago, provincia in evidenza al Festival della Radio Universitaria
NEXT Si è spacciato per vescovo di Bilbao per defraudare le suore