Attacco contro la stazione di polizia di Calamar, Guaviare

Attacco contro la stazione di polizia di Calamar, Guaviare
Attacco contro la stazione di polizia di Calamar, Guaviare

La stazione di polizia del comune di Calamar (Guaviare) è stata attaccata da individui che hanno lanciato quattro esplosivi improvvisati. Tre sono esplosi quando hanno colpito il muro di sicurezza dell’unità di polizia.

Il colonnello Alexander Obando, comandante del dipartimento di polizia di Guaviare, ha indicato che il responsabile di questo attacco sarebbe il leader alias Jimmy del Primo Fronte delle FARC. Il funzionario ha assicurato che questo fatto pregiudica gli investimenti e il turismo nel comune di Calamar.

“Nonostante tutta la storia violenta che ha avuto, il dipartimento sta cercando di andare avanti di fronte ad atti criminali, apparentemente da questo fronte, prima sotto il comando dello pseudonimo Jimmy, perché genera tutta questa ansia”, ha affermato.

Il comandante ha spiegato che la polizia è altamente qualificata e addestrata a respingere gli attacchi dei gruppi armati illegali che operano nel sud di Guaviare. “È la reazione del piano di difesa che si attiva immediatamente. Queste persone hanno sparato anche contro la nostra stazione, nell’ambito del piano di difesa c’è stata una reazione tempestiva”, ha detto.

L’ufficiale ha parlato della dichiarazione delle FARC, in cui affermano di non essere responsabili degli attentati con esplosivi avvenuti nella notte di giovedì scorso, 25 aprile, a San José del Guaviare. Ha spiegato che l’uomo catturato per gli attentati e che ha accettato le accuse di crimini di terrorismo, è stato rinchiuso nel carcere La Picota, nella città di Bogotà.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il governatore di Bolívar conferma le crociere sul fiume Magdalena a partire da gennaio
NEXT Il sindaco di Cali, Alejandro Eder, ha parlato dell’annuncio di Sura di ritirarsi dal sistema sanitario