Causa ed effetto: L’abbandono del “cane che uccide” dopo le dichiarazioni del presidente Boric | causa ed effetto

Causa ed effetto: L’abbandono del “cane che uccide” dopo le dichiarazioni del presidente Boric | causa ed effetto
Causa ed effetto: L’abbandono del “cane che uccide” dopo le dichiarazioni del presidente Boric | causa ed effetto

C’era una volta un cane chiamato “cane Matapacos”, che era amato e abbracciato da tanti, ma oggi è rimasto per strada, abbandonato.

I simboli sono importanti. In un’intervista all’Associazione Radiofonica Cilena, il presidente Gabriel Boric ha affermato che ciò che rappresentava il “cane matapaco” era un simbolo offensivo nei confronti dell’istituzione dei Carabineros.

Per chi non lo ricordasse, il cane chiamato “matapacos” è esistito davvero, il nome gli è stato dato perché durante le proteste attaccava o mordeva gli agenti di polizia.

Al di là delle dichiarazioni del presidente o dei partiti politici che sono cambiati dal 2019, con un partito al governo più moderato che allude all’accumulo di esperienze e con la destra che indurisce il suo discorso, è rilevante il modo in cui è cambiato il buon senso. Con le esigenze che sono cambiate e la sicurezza che è la questione più rilevante per i cileni.

Ciò che manca è una riflessione serena sul cambiamento di posizione di alcuni attori del partito al potere, sia a causa del contesto della situazione del paese, sia perché non si sono mai realmente accordati su simboli come il cane.

Rimangono meno di due anni al governo, cosa ci aspetta? mostrare una buona gestione, configurare un’ideologia per la sinistra, ci sono molte domande, ma quando sei al governo è importante agire.

Scopri un’analisi di Nibaldo Mosciatti e Néstor Aburto qui, in Causa ed effetto.

C’era una volta un cane chiamato “cane Matapacos”, che era amato e abbracciato da tanti, ma oggi è rimasto per strada, abbandonato.

I simboli sono importanti. In un’intervista all’Associazione Radiofonica Cilena, il presidente Gabriel Boric ha affermato che ciò che rappresentava il “cane matapaco” era un simbolo offensivo nei confronti dell’istituzione dei Carabineros.

Per chi non lo ricordasse, il cane chiamato “matapacos” è esistito davvero, il nome gli è stato dato perché durante le proteste attaccava o mordeva gli agenti di polizia.

Al di là delle dichiarazioni del presidente o dei partiti politici che sono cambiati dal 2019, con un partito al governo più moderato che allude all’accumulo di esperienze e con la destra che indurisce il suo discorso, è rilevante il modo in cui è cambiato il buon senso. Con le esigenze che sono cambiate e la sicurezza che è la questione più rilevante per i cileni.

Ciò che manca è una riflessione serena sul cambiamento di posizione di alcuni attori del partito al potere, sia a causa del contesto della situazione del paese, sia perché non si sono mai realmente accordati su simboli come il cane.

Rimangono meno di due anni al governo, cosa ci aspetta? mostrare una buona gestione, configurare un’ideologia per la sinistra, ci sono molte domande, ma quando sei al governo è importante agire.

Scopri un’analisi di Nibaldo Mosciatti e Néstor Aburto qui, in Causa ed effetto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Incontro di celebrità alla première di “Congratulazioni”, opera di Griselda Siciliani, Adrián Suar e Benjamín Vicuña
NEXT Ispezioni nelle macellerie di Roca rivelano gravi irregolarità sanitarie – Polizia del Rio Negro