Il mese del mare inizia con la nuova operazione medica della Fondazione Acrux nella regione di Tarapacá – Notizie CEI

Il mese del mare inizia con la nuova operazione medica della Fondazione Acrux nella regione di Tarapacá – Notizie CEI
Il mese del mare inizia con la nuova operazione medica della Fondazione Acrux nella regione di Tarapacá – Notizie CEI

• Si prevede che saranno circa 1.800 i servizi erogati da volontari e medici specialisti che accompagneranno i pazienti in lista d’attesa dal 2 al 5 maggio, con cure finanziate dal Governo regionale.

“Abbiamo sempre ritenuto rilevante questo ambito non solo perché possiamo portare la sanità dove ce n’è più bisogno, ma perché riteniamo che ci sia un grande bisogno di sostegno, poiché è una delle regioni che presenta la maggiore carenza di medici specialisti e di conseguenza l’elenco dei tempi di attesa e di servizio è aumentato dopo la pandemia. Essere presenti questa sedicesima volta è un modo per contribuire con il nostro granello di sabbia”, ha affermato il direttore esecutivo della Fondazione Acrux, Roberto Levin.
In questo senso la Fondazione Acrux, istituzione no-profit che da 20 anni fornisce servizi medici gratuiti e risolutivi su tutto il territorio nazionale, si avvarrà per l’occasione di uno staff di specialisti in ginecologia, medicina interna, neurologia, radiologia e chirurgia pediatrica, broncopolmonare dell’adulto, otorinolaringoiatria, oftalmologia, reumatologia, pediatria, gastroenterologia, coloproctologia e nefrologia. Oltre agli operatori sanitari, l’operazione porterà le proprie squadre per fornire cure, esami e procedure.
Il governatore regionale di Tarapacá, José Miguel Carvajal Gallardo, presente all’inizio di questa operazione, ha osservato che “l’idea è quella di rafforzare la sanità pubblica con risorse aggiuntive, che permettano di integrare e potenziare il lavoro svolto dal Servizio sanitario può aumentare la copertura delle persone che oggi necessitano di cure urgenti. Oggi i benefici sono circa 1.800, ma il progetto e la grandezza che stimiamo è di circa 30mila beneficiari che, nei prossimi mesi e anni di questo programma, beneficeranno proprio di queste risorse aggiuntive.”
Intanto la direttrice del Servizio sanitario di Tarapacá, María Paz Iturriaga Lisbona, ha sottolineato l’importanza di questa operazione per i pazienti, “ci sono persone che vengono per una visita di pronto soccorso da molti anni e lo specialista non ha potuto vedere, pertanto, non possono procedere, ad esempio, ad un intervento chirurgico senza previa consultazione con lo specialista. Coloro che ci accompagnano oggi sono essenziali, perché tutti i pazienti che arrivano a noi attraverso la lista d’attesa provengono dalle cure primarie dove il medico di base indaga un problema e lo indirizza. Questa derivazione è ciò di cui ci occupiamo oggi con l’aiuto di questi specialisti.
I servizi saranno forniti nella Quarta Zona Navale, nell’Ospedale di Iquique e nell’Ospedale dell’Alto Hospicio, dove si concentrerà il maggior numero di cure. Iniziando in modo simbolico e in omaggio alla Marina cilena, nella regione di Tarapacá nel Mese del Mare.

#Chile

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il presidente cinese inizia il tour europeo in Francia › Mondo › Granma
NEXT Candidito Ortega e la celebrazione della festa di San José e La Cruz