Tre delle partecipazioni comunali in terreni trovano un acquirente, ma altri tre non ci riescono

Metà e metà. La cessione della partecipazione comunale in diversi lotti, deliberata lo scorso marzo dall’amministrazione locale nell’ambito del cosiddetto piano edilizia, ha avuto fortune alterne. Il termine per la presentazione delle offerte per l’ lotti, tre hanno trovato chi li vuole, mentre per gli altri tre la proposta del tavolo contrattuale è di lasciarli deserti per mancanza di chi li reclami.

La prima partecipazione, proposta nel lotto 1 e pari al 44%, si trova in via Marqués de San Nicolás 81, a Peri Carnicerías. L’azienda che ha presentato un’offerta – l’unica tra l’altro – per acquisirla è Nuban Nueve per circa 43.750 euro (IVA inclusa). L’azienda è della zona di Aransa, la stessa di Nuban Tres, che ha sviluppato gli edifici Novità in questo piano speciale.

Questa stessa società, Nuban Nueve, ha registrato anche l’unica proposta raccolta per la partecipazione del 3,665% che il Comune possiede nel terreno, 05, nel settore Los Lirios. L’importo offerto è di 78.831 euro, superiore di 739 euro rispetto al prezzo di partenza.

Infine, ARX Activa ha presentato la sua offerta per il quinto lotto, che corrisponde ad una quota dell’80,20% del lotto 1, nel settore El Campillo, per 469.601 euro (IVA inclusa), cifra che corrisponde praticamente a quella di partenza, che era solo 35 euro in meno. In quella zona sono state costruite in tempi recenti villette bifamiliari.

Dopo l’apertura delle gare, il tavolo contraente ha formulato la propria proposta contrattuale all’organo competente, pur con le condizioni previste nel capitolato d’oneri.

Allo stesso modo ha proposto di dichiarare nulli il secondo, il terzo e il quarto lotti. Quali sono? Il secondo lotto riguarda una quota del 79,6% in un terreno in Calleja Vieja, nel quartiere La Estrella, in un settore, tra l’altro, in pieno sviluppo, con due edifici recentemente completati e un altro in progetto e di prossima costruzione. La perizia inserita nel processo di dismissione ne ha stabilito il valore in un importo di euro 561.158.

Nuban vuole rilevare il 44% di un terreno a Peri Carnicerías, zona dove ha già costruito gli edifici Novelty

Il terreno a cui aspira l’80,2% ARX si trova in un ambiente in cui sono state costruite recentemente case bifamiliari

Il terzo lotto si trova a Cascajos, tra Arquitectos Álamo y Ceballos ed Estambrera. La partecipazione comunale in questo sito, all’interno del quale si trova il padiglione in cui un tempo si trovava Sapje, è del 50%. Il valore di perizia è stato di 889.383,60 euro.

Infine, l’ultimo lotto, anch’esso deserto, era uno spazio nel settore El Campillo, tra Francisco Sáez Porres e Segundo Arce, di cui il Comune possiede il 31,9% e valutato 302.138 euro.

Nonostante il tavolo contraente abbia emesso la sua proposta, l’ultima parola riguardo l’assegnazione dei lotti con offerte spetterà al Consiglio Direttivo. Accade anche che nel corso di un anno, chi presenta un’offerta con il prezzo di base proposto dal Comune possa ottenere la corrispondente partecipazione tramite aggiudicazione diretta.

Il giorno in cui ha annunciato il processo di dismissione, il governo locale ha calcolato che circa 120 delle quasi 400 case previste avrebbero potuto essere costruite sul terreno messo a disposizione.

Le prime 120 abitazioni di un piano comunale che arriva a 378

Le 120 case la cui costruzione dovrebbe essere incentivata su questi lotti fanno parte delle 378 che il sindaco Conrado Escobar intende per il suo piano abitativo comunale, quello con cui spera di scuotere e attivare il mercato per facilitare l’accesso, sia per affitti e immobili, a giovani e famiglie in genere. Questa prima fase ha comportato la messa a gara delle percentuali di proprietà che l’Amministrazione locale ha su alcuni lotti residenziali per sbloccare la loro situazione di comproprietà, favorendo che possano essere destinate all’edilizia e, con essa, “all’incremento delle abitazioni e del possibile riduzione del prezzo.” dello stesso”, ha detto la portavoce municipale, Celia Sanz, qualche settimana fa, all’inizio del processo.

La vendita di tali quote indivise di patrimonio pubblico in diversi settori, alcune nuove ed altre già bandite in precedenza, viene effettuata mediante procedura aperta e trattamento ordinario con l’indicazione dell’aumento del prezzo come unico criterio di aggiudicazione.

Il piano abitativo comunale prevede la vendita fino a undici lotti, la partecipazione comunale ad altri, venti immobili nel Centro Storico e un bando per i terreni con diritto di superficie già entro il 2024, così che tutto ciò si traduce in 220, 103, 18 e 37 piani fino al 2024. 2027.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Radio L’Avana Cuba | Goditi Travel Group ed Ecotur per il turismo accessibile
NEXT Lo studio rivela che la maggior parte dei campi si è formata dopo il primo governo di Piñera