Il piano Petro e Minhacienda presenterebbe degli errori

Il piano Petro e Minhacienda presenterebbe degli errori
Il piano Petro e Minhacienda presenterebbe degli errori

Questa settimana, il Governo nazionale ha reso noti alcuni dettagli del piano di ripresa economica con cui spera di far fronte al rallentamento e il dibattito tra gli esperti è subito scoppiato, poiché vi sono due punti che, sebbene Se ne parla da tempo, ogni volta che vengono alla luce generano polemiche.

Il primo è la possibilità di modificare la regola fiscale, in modo da “renderla più flessibile” e, ad esempio, guadagnare un po’ più di spazio su questioni come la gestione del debito. Allo stesso modo, al secondo posto ci sono gli investimenti forzati, con i quali, Secondo il presidente Gustavo Petro, si cercherà di riattivare i settori sostenibili dell’economia.


Ministero delle Finanze e del Credito Pubblico

Foto: CEET – Néstor Gómez

“Ho promesso che presenteremo al Congresso della Repubblica le misure per rilanciare l’economia che consisteranno, una volta per tutte, in progetti di legge che generino investimenti forzati nel sistema finanziario privato colombiano per prestiti alle piccole imprese”. le medie e grandi industrie agricole e turistiche della Colombia per rilanciare il paese”, ha affermato il capo dello Stato annunciando questa idea.

Il Governo Petro realizza la prima fornitura di opere 4G nel corridoio Pamplona – Cúcuta

Ora, cosa occorre chiarire è che queste modifiche fanno parte di un elenco di cinque modifiche, di cui una è già al Congresso ed è il disegno di legge per aumentare la quota del debito, arrivato alla Legislatura con un messaggio urgente del Ministero delle Finanze. L’altro ha a che fare con un piano di stimoli fiscali, che si concentrerà anche sui settori sostenibili e sull’edilizia abitativa.


Gustavo Pietro

EFE

“Avevamo già fatto progressi su questioni quali la necessità di ridurre l’aliquota nominale dell’imposta sul reddito delle società, la necessità di incorporare stimoli per le energie rinnovabili, nonché di promuovere il turismo, come il turismo sostenibile ed ecologico, e quindi creare stimoli per l’arrivo delle persone e altri aspetti connessi, come vari aspetti dei servizi”, ha indicato il ministro delle Finanze.

WOM è ammessa alla riorganizzazione aziendale da parte delle Supersociedades

Avvisi per possibili errori

Non appena queste idee sono diventate note, diversi analisti hanno sottolineato che forse si sta prendendo la strada sbagliata, dal momento che il governo sta rivedendo le modalità di aumento della spesa e non si sta concentrando su cose come, ad esempio, gli stimoli agli investimenti, creare nuove fonti di reddito o stringere la cinghia per liberare risorse.


Juan Camilo Restrepo

Rodrigo Sepúlveda / EL TIEMPO

Uno di questi esperti era l’ex ministro delle Finanze, Juan Camilo Restrepo, le cui misure proposte si basano sul “presupposto sbagliato che è con più spesa pubblica, più tasse e più nazionalizzazione dell’economia che è possibile riattivarla. “

Avianca riapre il collegamento tra Bogotà e L’Avana (Cuba) dopo quattro anni

La flessibilità della regola fiscale e le principali InLe versioni forzate vanno in quella direzione: più debito pubblico, più ingerenza statale nell’allocazione delle risorse economiche, più nazionalizzazioni insomma. Aggiungiamo a ciò una nuova riforma fiscale che viene annunciata”, ha indicato.


José Manuel Restrepo, rettore dell’Università EIA

Sergio Acero Yate/Portfolio

Restrepo Salazar ha aggiunto che “la riattivazione economica avverrà – non quando il governo disordinato e imprevedibile interverrà di più – ma quando il settore privato acquisirà nuovamente dinamismo e desiderio di investire; condizioni che stai perdendo. L’economia colombiana è per l’80% privata e per il 20% pubblica; È utopico aspettarsi che il 20% faccia ciò che l’80% non riesce a fare”.

Rischio per carbone e caffè a causa della rottura con Israele

Nel frattempo, per un altro ex ministro delle Finanze, oggi rettore dell’Università EIA, José Manuel Restrepo, i rami del potere pubblico (legislativo e giudiziario) non possono permettere che idee come “rendere la regola fiscale più flessibile” prendano piede. , poiché sono dannosi in un piano di ripresa e possono danneggiare il Paese.


Rallentamento economico

iStock

Non si può provare ad attivare l’economia attraverso i rifiuti e solo dagli investimenti pubblici (che non vengono nemmeno eseguiti bene). Il modo è motivare gli investimenti privati ​​con fiducia e certezza”, ha affermato a questo proposito.

Il governo si rivolgerà al Congresso per rendere la regola fiscale più flessibile

Restrepo Abondano ha concluso affermando che “questa proposta, al contrario, genera più incertezza, un cattivo messaggio agli investimenti esteri e in generale agli investitori e alle agenzie di rating del rischio, aumenta il rischio paese e con esso il costo dei finanziamenti (quindi meno spazio per il pubblico) investimenti) e scoraggia la crescita”.


portafoglio

IStock

Va notato che tutte queste idee sollevate dal Ministero delle Finanze saranno per lo più presentate al Congresso, motivo per cui la loro attuazione non avverrà presto e finché ciò non sarà una realtà, Il rallentamento continuerà ad avanzare e influenzerà altri settori dell’economia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Vélez si chiede perché non lo fa e James lo fa
NEXT Una casa prende fuoco a Villa de Pozos; muoiono una donna e una ragazza – La Jornada San Luis