Tutto pronto per il censimento degli indigeni di Uribia, Riohacha, Maicao e Manaure

Tutto pronto per il censimento degli indigeni di Uribia, Riohacha, Maicao e Manaure
Tutto pronto per il censimento degli indigeni di Uribia, Riohacha, Maicao e Manaure

Questo 14 maggio inizia il censimento degli indigeni nei municipi di Uribia, Manaure, Maicao e nel Distretto di Riohacha, in conformità alla sentenza T-302 del 2017, con la quale la Corte Costituzionale ordina che i diritti all’acqua potabile, alla salute e alla sicurezza alimentare per i ragazzi e le ragazze di quei territori.

Il direttore nazionale del Dipartimento amministrativo nazionale di statistica (danese) Piedad Urdinola, che ha partecipato a Riohacha all’installazione del meccanismo speciale di monitoraggio e valutazione delle politiche pubbliche, ha spiegato che il registro per il censimento sarà raccolto dalla popolazione Wayuú.

“È la prima volta che in danese abbiamo una documentazione di questo tipo che è stata raccolta e continuerà ad essere raccolta presso le comunità, sotto tutta la cosmogonia Wayuú e tutta la conoscenza e la sua territorialità, che è molto importante per noi ,” Lui ha spiegato.

Ha spiegato che dall’anno scorso si sta lavorando sulla questione ed è stato possibile realizzare tutta la fase faccia a faccia in 21 assemblee con l’intera comunità indigena, dove è stato formato un comitato tecnico ed è stato distribuito un questionario che ha tutte le domande formulate insieme alla community.

Ha precisato che sono domande costruite insieme, che hanno tutte le linee guida, gli standard e le buone pratiche internazionali dei danesi, ma che costruiscono e raccolgono tutte quelle esigenze informative dalla base di tutto il popolo Wayuú.

Ha sottolineato che sono state acquistate compresse appositamente progettate per resistere al caldo e alla sabbia che mostra l’intero territorio Wayuú. Ha precisato che il tablet avrà un’applicazione per catturare tutte le informazioni a partire dal 14 maggio.

“Adesso andremo sul campo per raccogliere informazioni dalle comunità”, ha detto, sottolineando che stiamo lavorando in coordinamento con tutte le entità nazionali e gli uffici dei quattro sindaci, come ordinato dalla Corte Costituzionale.

“I sindaci ci hanno seguito e accompagnato in tutti i processi che abbiamo portato avanti e bene, lo sanno e come lo hanno visto oggi nella presentazione. Stiamo lavorando fianco a fianco sia con il Governo che con gli enti territoriali”, ha affermato.

Ha aggiunto che il questionario comprende più di cento domande che sono state costruite nelle 21 assemblee che si sono svolte con le comunità indigene.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tammy Sytch elencata come testimone nella causa per incidente mortale DUI in Florida
NEXT A Santa Marta si svolgerà ‘Più mille donne danzanti’