Il governo della città ha ratificato la decisione di impedire alle persone di dormire per strada

Il governo della città ha ratificato la decisione di impedire alle persone di dormire per strada
Il governo della città ha ratificato la decisione di impedire alle persone di dormire per strada

Il Governo della Città di Buenos Aires ha ratificato la decisione del non permettere alle persone di dormire per stradacome aveva avanzato il segretario alla Sicurezza del governo di Buenos Aires, Diego Kravetz.

Lo ha espresso domenica il Ministro della Sicurezza, Waldo Wolffche ha sottolineato che la direzione di Buenos Aires è l’unica che “affronta i problemi sociali” dai Centri di inclusione sociale dove vengono servite più di 3.000 persone.

“Non permetteremo loro di dormire per strada, in primo luogo perché è sbagliato e in secondo luogo perché è pericoloso per tutti”, ha detto in un’intervista alla radio Con Vos.

Il funzionario di Buenos Aires ha spiegato che secondo l’ultimo censimento sono più di 1.000 le persone che dormono per strada, “in una città che dà loro la possibilità di aiutarle, reinserirle e contenerle”.

Alla domanda sulla resistenza dei senzatetto a dormire negli ostelli, ha risposto: “Il materasso viene rimosso e lui deve andare“Non puoi dormire sulla porta di una casa quando ti offriamo la possibilità di farlo in un Centro di inclusione sociale.”

Wolff ha affermato che lo spazio urbano “è proprietà” di tutti i residenti di Buenos Aires e che i residenti della città pagano le tasse per prendersene cura.

Waldo Wolff e Diego Kravetz hanno annunciato la decisione che non ci siano più persone che dormono per le strade della City. Foto MARCELO CARROLL.

“Non viene prelevato nulla dalla loro proprietà, vengono caricati su un’auto e portati al Centro di inclusione sociale affinché sia ​​a loro disposizione”, ha spiegato.

In questa linea ha sottolineato il lavoro di Buenos Aires Presente, che dipende dal Ministero dello Sviluppo Sociale di Buenos Aires, che gira per la città per assistere le persone che vivono per strada e in caso di violenza arriva con la Polizia.

Giorni fa è scoppiata una polemica attorno al problema dei senzatetto, dopo la pubblicazione di diversi spot e post sul lavoro di “ordine e pulizia” negli spazi pubblici, che prevedevano lo sgombero dei senzatetto, con personale incaricato del BAP.

“Abbiamo una visione globale, umanistica, che prevede la sicurezza, diamo loro assolutamente ogni possibilità di contenerli in un Centro di inclusione sociale. Se non vogliono andare, devo prendermi cura dei vicini della città, dei loro figli, quindi che possano camminare per strada e che non vedano qualcuno fare i propri bisogni proprio perché investiamo nella possibilità che lo facciano in un altro posto come in nessun’altra città dell’Argentina, per non parlare dei nostri vicini di periferia che lo fanno,” ha dichiarato.

Jorge Macri ha assicurato di aver realizzato un sondaggio tra 3.400 persone che frequentano i Centri di inclusione sociale. Anche se ha riconosciuto la complessità della questione, perché “il 60% non ha legami con nessuno” ed è “solo in assoluta solitudine”, quindi “non c’è nessuno con cui lavorare sul legame di mentale”.

“La seconda è che il 70% ha dipendenze gravi e crolli psicotici che hanno portato a situazioni gravi”, ha detto.

Sfratto in un edificio preso a Balvanera

Nel bel mezzo degli annunci riguardanti lavori negli spazi pubblici, la Polizia Municipale ha evacuato un edificio a Balvanera, segnalato più di 40 volte dai vicini per episodi di insicurezza.

Nel luogo si trovavano complessivamente 43 persone, 11 famiglie e 4 uomini e donne che vivevano soli. Tutti sono stati indirizzati a centri di inclusione sociale e alcuni sono stati trasferiti con i propri mezzi.

“Ad oggi sono state effettuate 33 perquisizioni in cui sono state arrestate complessivamente 34 persone e sono state sequestrate armi, dosi di cocaina, marijuana e pasta base, mentre sono stati recuperati diversi oggetti rubati, tra cui più di 80 cellulari e computer. Abbiamo metteranno fine alla criminalità e allo spaccio di droga. Nella città ciò avverrà con ordine”, ha scritto il presidente di Buenos Aires su X.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La SSVSA fornisce raccomandazioni su dove rivolgersi in caso di influenza nei bambini e nei neonati – Festival della Radio
NEXT Primarie 2024: controlla qui se rientri nella lista definitiva dei deputati al tavolo (e la multa per non presentarsi, secondo il Servel)