I ruralisti della Patagonia hanno parlato con la Nazione dei tagli nelle campagne

I leader rurali di Bariloche, Río Gallegos e Comodoro Rivadavia hanno espresso al governo nazionale le loro preoccupazioni per i tagli che colpiscono il Sheep Law, Prolana e il piano Lanaroltre ad affrontare il problema dei predatori e della popolazione dei guanachi.

I leader, tra i quali c’era il presidente della Società Rurale di Bariloche, Leandro Ballerini, Hanno avuto due incontri con funzionari nazionali, da un lato con il Segretario di Pianificazione e Gestione dello Sviluppo Produttivo, Juan Pazo; e dall’altro con il segretario al Turismo, Ambiente e Sport, Daniel Scioli, e la sottosegretaria all’Ambiente, Ana Lamas, oltre ai deputati Lorena Villaverde (Río Negro) e Carlos González D’Alessandro (San Luis).

La continuità della Legge sulle Pecore, la barriera sanitaria e i programmi di rafforzamento produttivo, come Prolana, erano all’ordine del giorno con il Segretario della Pianificazione. ““Abbiamo potuto affermare con chiarezza la necessità di rivalutare la produzione ovina nei nostri territori”Ha detto Ballerini.

Lui Il fondo fiduciario per la legge sulle pecore cessa di esistere e nella sua sostituzione Nación ha anticipato che potrebbe attuare schemi di finanziamento attraverso il BICE, mentre il piano Lanar è stato annullato. Per quanto riguarda la Prolana, ci sarebbe l’impegno del Governo a proseguire con questo programma che assegna risorse per attività legate alla tosatura.

$ 850 milioni
Queste sono le risorse stabilite dalla legge per il programma ovino a partire dal 2021.

Nell’incontro con Scioli, il responsabile dell’Ambiente e il direttore delle Risorse Naturali, Federico Caeiro, il tema centrale è stata la preoccupazione per la “L’impatto dei predatori e la proliferazione del guanaco sulla produzione e l’attività agricola”ha detto Ballerini.

Daniel Scioli, insieme alla deputata Villaverde e altri funzionari, hanno ricevuto gli abitanti delle zone rurali della Patagonia. Foto per gentile concessione

Il ruralista andino ha dato risalto agli incontri perché era possibile proporre “i problemi e le sfide affrontate dai produttori patogeni, soprattutto in questo contesto economico”. Ora attendono con aspettativa “precisioni sull’impatto delle misure economiche che il governo nazionale sta promuovendo”.

Ad accompagnare i ruralisti c’era anche il presidente della Società Rurale argentina, Nicolás Pino, che era già a Bariloche in febbraio, quando si è tenuta la 38ª Esposizione Rurale, alla quale ha partecipato anche il Segretario dell’Agricoltura, Zootecnia e Pesca della Nazione, Fernando Vilella. arrivò, che ebbe il suo primo approccio ai problemi della campagna patagonica con un incontro di lavoro che condusse in quel periodo nella catena montuosa del Rio Negro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Colombia contro Venezuela: orari e dove vedere l’amichevole della squadra femminile
NEXT La spedizione subacquea in Colombia esplorerà il galeone di San José ▶️180grados.digital