Più di 700 donne incinte di Chubut sono state vaccinate contro la bronchiolite e la polmonite

Più di 700 donne incinte di Chubut sono state vaccinate contro la bronchiolite e la polmonite
Più di 700 donne incinte di Chubut sono state vaccinate contro la bronchiolite e la polmonite

I dati sono stati forniti dalla Segreteria provinciale della Sanità, precisando che il vaccino contro il virus respiratorio sinciziale è indicato per tutte le donne incinte durante l’ottavo mese di gravidanza e sarà applicato fino al 31 luglio di quest’anno, in tutti i centri vaccinali della provincia.

Un totale di 736 donne incinte nella provincia che erano tra la 32a e la 36a settimana di gestazione, cioè all’ottavo mese di gravidanza, hanno già ricevuto il vaccino contro il virus respiratorio sinciziale (RSV), che protegge i bambini, dalla nascita fino ai 6 anni. mesi di età, da infezioni come bronchiolite e polmonite.

Lo ha riferito lunedì il governo di Chubut, guidato da Ignacio “Nacho” Torres, attraverso il Ministero della Salute, precisando che questa campagna di vaccinazione è iniziata il 1° marzo e durerà fino al 31 luglio.

Inoltre, l’immunizzazione è gratuita, non necessita di indicazione medica e può essere effettuata presso i centri vaccinali presenti in diverse località della provincia.

Riduzione dei ricoveri e dei contagi

A questo proposito, la direttrice provinciale di Patologie Prevalenti ed Epidemiologia, Mariela Brito, aveva spiegato che “il virus respiratorio sinciziale è la principale causa di bronchiolite nei neonati, soprattutto nei bambini piccoli, e ha un grande impatto sul sistema sanitario stagione invernale, quando si verifica la saturazione dei letti pediatrici e neonatologici a causa delle infezioni da questo virus”.

In questo senso, “il vaccino contro questo virus ha dimostrato un’elevata efficacia nel ridurre i ricoveri gravi per questo motivo e anche nel ridurre le infezioni nei bambini ambulatoriali”, ha sottolineato Brito.

Maggiori informazioni

Il virus respiratorio sinciziale (RSV) è la causa principale di bronchiolite, polmonite e altre infezioni respiratorie acute (LRTI) nei bambini di età inferiore a un anno.

Il vaccino è indicato per tutte le donne incinte durante l’ottavo mese di gravidanza (tra la settimana 32 e la 36). In questo modo i bambini sono protetti dalla nascita fino ai 6 mesi di età.

Inoltre, questo vaccino può essere somministrato insieme a uno qualsiasi degli altri vaccini indicati durante la gravidanza, come il vaccino triplo batterico acellulare, il vaccino antinfluenzale e il vaccino contro il Covid-19.

La vaccinazione è gratuita, non necessita di indicazione medica e sarà effettuata dal 1 marzo al 31 luglio di quest’anno, nei 140 centri vaccinali della provincia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV UV Cinema Team rifarà il classico film Esercizio dei vigili del fuoco del 1902 – G5noticias
NEXT Lotteria Manizales: giocata vincente e risultato dell’ultima estrazione