Accogliamo con profondo timore le dichiarazioni del presidente Petro, avvocato di Olmedo López

Accogliamo con profondo timore le dichiarazioni del presidente Petro, avvocato di Olmedo López
Accogliamo con profondo timore le dichiarazioni del presidente Petro, avvocato di Olmedo López

L’avvocato José Luis Moreno ha risposto al presidente Gustavo Petro, la notte di lunedì 7 maggio, in risposta ad una dura dichiarazione di Ciudad Bolívar in cui il presidente affermava che c’erano alcuni “avvocati molto famosi con una linea criminale che estorcevano funzionari governativi ”. L’affermazione è avvenuta nel contesto delle dichiarazioni pubbliche rilasciate sia da Sneyder Pinilla, difeso dall’ex procuratore anti-corruzione condannato, Luis Gustavo Moreno, sia da Olmedo López, difeso da José Luis Moreno, fratellastro del primo.

Sneyder e Pinilla testimonieranno davanti alla Procura cercando un principio di opportunità che garantisca loro l’immunità totale per esporre nomi specifici di alti funzionari presumibilmente coinvolti in atti di corruzione dell’Unità di Gestione del Rischio. Il presidente ha anche aggiunto che esisteva una “strategia di colpo di stato per bloccare le riforme al ”.

La dichiarazione dell’avvocato José Luis Moreno aggiunge inoltre che né lui né il suo studio sono dietro un golpe morbido e conferma che López testimonierà su alcuni fatti, ma in ogni caso non è legato né al presidente Gustavo Petro né a suo figlio Nicolás Pietro Burgos. “Non faremmo mai parte di un piano che colpisca il nostro amato Paese, o le istituzioni. Ci rammarichiamo e accogliamo con profondo timore le dichiarazioni fatte riguardo ad un possibile colpo di stato o colpo di stato morbido, NON abbiamo alcuna intenzione politica, tanto meno abbiamo incontrato alcun politico; Nessuno può parlare a nome di avvocati di fiducia, tanto meno chiedere qualcosa di diverso dalla verità. La paura è naturale e lo è ancora di più quando hai una famiglia. Gli avvocati che esercitano la professione forense non dovrebbero subire questo tipo di accuse nell’esercizio della professione”, aggiunge.

Olmedo López sarà presente martedì alla Procura della Repubblica per testimoniare ciò che ha appreso in qualità di direttore dell’Unità di Gestione dei Rischi, proprio mentre le 40 autocisterne sono state appaltate per 46,8 miliardi di pesos dalla società ImpoAmericana Roger SAS, che ha finito per acquistarle a sua volta al terzo Kenworth della Montagna. Questo contratto ha comportato un costo aggiuntivo di almeno 7,7 miliardi di pesos, secondo un rapporto della Procura e, come ha rivelato EL COLOMBIANO, l’imprenditore proprietario della società che si è aggiudicata il contratto chiede alla Procura di dichiarare che quello è stato il totale della tangente che gli hanno chiesto all’UNGRD, come parte del taglio del 15% e che ha dato personalmente a Sneyder Pinilla in tulas nere in contanti.

In base alle informazioni fornite da López e Pinilla, la Procura deciderà i termini di un eventuale principio di opportunità. Entrambi chiedono protezione e sicurezza totale per sé e per le proprie famiglie.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si scambiano a Cuba sull’impatto dei fenomeni meteorologici estremi › Cuba › Granma
NEXT L’indignazione in Cile per il caso del pompiere accusato di aver provocato gli incendi di Viña del Mar che hanno provocato 137 morti