Arrestato con richiesta di comparire davanti alla Giustizia

Arrestato con richiesta di comparire davanti alla Giustizia
Arrestato con richiesta di comparire davanti alla Giustizia

Nei giorni scorsi due uomini sono stati arrestati nella capitale Jujuy e dopo consultazioni si è scoperto che avevano una richiesta di comparire davanti alla Giustizia.

Secondo fonti consultate da La Tribuna di JujuyGiorni fa, nelle prime ore del mattino, gli agenti di polizia stavano effettuando un giro preventivo per le strade di questa città.

In queste circostanze, gli agenti in divisa hanno osservato due soggetti aggirarsi attorno ai veicoli parcheggiati in via Zegada, tra viale Pachi Gorriti e viale Almirante Brown.

Per questo motivo, intorno all’una, gli agenti hanno interrotto il corteo e hanno interrogato i due soggetti che non riuscivano a giustificare la loro presenza sul posto.

In seguito a ciò gli indagati sono stati identificati e, sentito il Centro di informazione e analisi criminale (Ciac), è emerso che uno di loro aveva chiesto di comparire davanti alla Giustizia per abuso sessuale aggravato da rapporti sessuali.

Di conseguenza è intervenuto il Tribunale per i Minorenni 3 e il soggetto è stato trasferito nella Sezione 6 del quartiere Almirante Brown.

Il secondo caso si è verificato qualche giorno fa nel capoluogo di provincia alle 16, quando i servizi di emergenza sanitaria hanno ricevuto l’allarme che in via Pellegrini, tra La Alondra e Ruiseñor, un gruppo di uomini si stava aggredendo fisicamente.

È stato allora che gli agenti in divisa si sono recati nel luogo adiacente al cimitero di Nuestra Señora del Rosario e al loro arrivo hanno visto un soggetto entrare in un’abitazione, mentre un altro sospettato veniva intercettato.

Tuttavia, le azioni non si sono concluse con l’arresto, perché una donna che affermava di essere l’ex compagno del detenuto si è immediatamente avvicinata agli agenti in uniforme e ha dichiarato che avrebbe avuto una restrizione perimetrale.

La donna ha inoltre precisato che per questo motivo il litigio era avvenuto tra i soggetti sulla pubblica via, uno dei quali era suo fratello.

Pochi minuti dopo, identificato l’uomo, è stato consultato il Ciac e si è riscontrato che aveva una richiesta di comparizione davanti alla Giustizia per il reato di lesioni lievi aggravate dalle condizioni della vittima e per mediazione in violenza di genere e misure restrittive che essi datato 2021. Per questo motivo l’arrestato è stato trasferito nella Sezione 6 ed è rimasto nelle mani della Giustizia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Nuove attrezzature per migliorare i servizi forniti nei centri medici dell’Aeronautica Militare
NEXT “Sapori della Memoria”: 60 persone hanno cucinato nella sede dell’AMIA per onorare le 25 vittime dell’attentato di Hamas